Un pedale Mooer per catturare il suono delle altre chitarre

Un pedale Mooer per catturare il suono delle altre chitarre

Il minuscolo Tone Capture Gtr si propone per creare agilmente un clone digitale del suono di qualsiasi chitarra per poi sfruttarlo con il proprio strumento.

L'idea non è nuova, anzi ormai molto diffusa, ed è quella di andare a copiare tutte le caratteristiche di uno strumento-amplificatore-cabinet per poi usare questo modello digitale con lo stesso setup cui siamo abituati. La differenza è nel formato ultra-compatto. In questo caso si tratta di trasformare la voce della propria chitarra con la pressione di un pulsante.

La tecnologia è quella proprietaria Mooer, Tone Capture appunto, con un campionamento IR non lineare che permette di riconoscere e copiare tutto ciò che rende unico il suono di una specifica chitarra. Questo avviene tramite il collegamento di un cavo al pedale e l'unica condizione, dunque, è che lo strumento sia provvisto di pickup.

Il processo è equivalente a ciò che qualcuno chiama "profilazione" e avviene, sempre secondo Mooer, attraverso una dettagliata comparazione fra i due strumenti, quello da copiare e quello che ne deve "assumere l'identità". Una volta creato il preset, questo viene memorizzato in uno dei 7 slot a disposizione per poi utilizzarlo al momento più opportuno.

Passare con un tocco del piede dal suono strat a quello Les Paul, dal rombo degli humbucker alle sottili dinamiche di un'acustica amplificata è ovviamente il sogno di tutti coloro che per ottenere lo stesso risultato continuano a portare sul palco due o più strumenti (che difficilmente si possono alternare all'interno dello stesso pezzo).

Meno scenografica, ma da non sottovalutare, la possibilità di usare Tone Capture Gtr come versatile equalizzatore, memorizzando una serie di timbriche alternative della propria chitarra assieme agli eventuali campioni rubati ad altri strumenti.

Maggiori informazioni dal distributore italiano Backline.


Commenta