Tradotto in italiano il manuale per chitarra di Guthrie Govan

Tradotto in italiano il manuale per chitarra di Guthrie Govan

Davvero il caso di dire "finalmente", da anni lo si aspettava e ora ci siamo: arriva grazie a Volonté & Co. la traduzione italiana del manuale per chitarra Creative Guitar 1 - Tecniche all'avanguardia di Guthrie Govan.

Che Govan sia uno dei massimi esponenti della chitarra elettrica ad oggi in circolazione - per qualcuno addirittura "il migliore" in quanto a completezza tecnica e idee all'avanguardia - è fuor di dubbio. Il capelluto e barbuto inglese ogni volta ci fa sgranare gli occhi mentre muove le dita sulla tastiera, non solo perché è dotato di un'abilissima (quasi aliena) tecnica, ma anche perchè riesce ad avere delle intuizioni davvero fuori dal comune.
Insomma, un chitarrista che tecnicamente fa quel che vuole ma che è anche unico nel suo modo di interpretare la musica.
Non è un caso, del resto, se da Steven Wilson al grande compositore Hans Zimmer, tutti lo vogliono al loro fianco.

Creative Guitar non è quindi un titolo casuale, in quanto il manuale si prefigge lo scopo di fornire nuove prospettive al chitarrista, sicuramente indirizzato verso il genere rock ma ovviamente con una visione piuttosto ampia. 
Lo scopo è far crescere il proprio potenziale tecnico-musicale, fino ad arrivare a eseguire fraseggi piuttosto complessi (e quando si parla di Govan la parola "complesso" può incutere timore, ma immaginiamo la soddisfazione di portare in fondo i suoi assoli!).

Govan si rende ben conto di quanti fastidi e frustrazioni possano esserci sulla strada di un chitarrista, con questo libro ha voluto indicare una strada per uscire da quella giungla fitta di ostacoli, barriere che possono pericolosamente far calare la voglia di imparare. Ogni capitolo si concentra su un argomento e alla fine di ognuno avrete la possibilità di dire qualcosa di nuovo attraverso il vostro strumento.

Il percorso di apprendimento lungo le 104 pagine è quindi assai vario e ben guidato, si parte dalle tipiche domande/risposte tra allievo e maestro, per passare poi a raffinare il lato tecnico, fare una digressione su quella che viene chiamata "teoria indolore", per poi giungere a quella che è la vera scoperta del modo di approcciare ai fraseggi di Govan (che come lui stesso dichiara nell'introduzione al libro, non si basa sull'essere un mero "velocista"). 
Ovvio, non sarà così facile come la stiamo dipingendo, ma vi divertirete sicuramente moltissimo.

Si scende in profondità anche con la teoria musicale dietro a tali fraseggi, sicuramente uno dei punti più ostici per i chitarristi, che di solito vogliono "fare" prima che "studiare". Il lato teorico viene affrontato però con pragmatismo, enunciando i principi basilari e passando quindi ad applicarli direttamente in contesti musicali reali.
Ovviamente, allegato al libro troverete il classico CD in cui sono contenuti pattern, arpeggi, basi musicali per fare pratica e tutto il necessario al conseguimento degli obiettivi del metodo didattico.


Una recente esibizione di Govan con i suoi Aristocrats

La traduzione italiana è stata curata da Massimiliano Chiaretti, chitarrista, arrangiatore e compositore di Verona che ha già curato varie pubblicazioni in passato, tra cui un volume dedicato all'improvvisazione di Frank Gambale.
È presente anche una prefazione di Alex Stornello, Presidente del circuito di scuole MMI.

Maggiori informazioni sul sito web dell'editore Volonté & Co.


Commenta