Si va dritti al Live col nuovo preamp a pedale di Mooer

Si va dritti al Live col nuovo preamp a pedale di Mooer

Mooer lancia sul mercato un prodotto che si impone come una via di mezzo tra le basi che ha gettato con la GE-200 e con le varie pedaliere della serie Truck.

Il Preamp Live è il nuovo piccolo, si fa per dire, figliol prodigo che ripercorre la ben nota strada di riuscire a dare una paletta di suoni abbastanza completa con un ingombro minimo.
Si tratta di un preamplificatore a 12 canali indipendenti con comandi semplici e intuitivi, oltre che un booster e un gate (entrambi impostabili pre o post) regolabili per ciascun canale; a questa concezione, che non sembra presentare particolari novità, vanno aggiunte un paio di cose che possono rendere questo prodotto interessante per molte fasce di utenza.

Si va dritti al Live col nuovo preamp a pedale di Mooer

Vediamo le prime features di più diffuso utilizzo:

  • Loop effetti completamente programmabile con modalità seriale e A-B, molto utile da usare con effetti esterni o combinando con il proprio amplificatore usando il metodo dei 4 cavi;
  • Uscita per cuffie dedicata;
  • MIDI In e MIDI Out completamente mappabili per l'integrazione con altre apparecchiature;
  • Uscita USB e compatibiltà Bluetooth per il collegamento a PC, MAC e app mobile.

Un punto che va approfondito per ovvia necessità è quello inerente all’Impulse Response interno di questa macchina, dato che ormai è una tecnologia user-consumer accessibile a tutti. Il formato è .wav, con frequenza di campionamento a 44,1 KHz, precisione di campionamento 24 bit e lunghezza massima del campione di 23.2ms / 1024 punti.

L'IR va poi caricato tramite software con un computer o con l'app mobile fornita dalla stessa casa. La simulazione di cassa ha una sua uscita dedicata e indipendente dalle altre (XLR e jack), soluzione per evitare di portare un ampli in luoghi angusti e con pochissimo spazio, soprattutto grazie a un'altra caratteristica divenuta utilizzabile senza dover necessariamente investire cifre invereconde: il Tone Capture per campionare le caratteristiche degli amplificatori reali e creare nuovi modelli di preamplificazione digitale, un pò come fanno Kemper o Bias.

Si può avere un'idea più significativa nel video promozionale dell’azienda, durante il quale vengono provate alcune situazioni sonore e dove il Preamp Live è coadiuvato da un'altra macchina Mooer, la Ocean Machine:

Ricordiamo che i prodotti Mooer sono distribuiti in Italia da Backline.


Commenta