Si è spento il fischio più famoso d'Italia

Si è spento il fischio più famoso d'Italia

Si è spento ieri a Roma uno dei musicisti che anche se non conoscevate direttamente, avrete sentito almeno una volta nella vita. Alessandro Alessandroni era il famoso "fischio" delle epiche colonne sonore di Ennio Morricone nei western di Sergio Leone. Sarà Federico Fellini a soprannominarlo proprio così, "Fischio".

Diplomato al Conservatorio di Roma, Alessandroni è subito attivo con la sua amata chitarra nel mondo del cinema, prima di tutto a fianco del grande Nino Rota
Di lì la sua carriera lo porterà a lavorare con il suddetto Morricone (che lo chiamò al telefono "Alessà, viett'a fa' 'na fischiatina", "fischiatina" che passò alla storia...) ma anche con Piero Umiliani, altro simbolo delle colonne sonore italiane riscoperto negli ultimi anni anche da molti giovani grazie alla sua notevole produzione musicale.

Ovviamente anche la sua chitarra ha inciso note di importantissimo valore, sue ad esempio sono le esecuzioni strumentali nelle opere di Leone, con la sua fidata Fender Stratocaster a farsi strada tra le pallottole di Clint Eastwood e soci.

Una vita passata nella grande musica, lasciando segni indelebili che non saranno mai dimenticati.