Profilare l’ampli con la nuova app Mooer GE Labs

Profilare l’ampli con la nuova app Mooer GE Labs

GE Labs è gratuita e offre una ricca dotazione di amp e stompbox di qualità, con la possibilità di profilarne facilmente altri con il proprio device mobile.

Per ora è solo per iOS ed è sufficiente scaricare la nuova app di Mooer su iPhone o iPad e collegarsi a un interfaccia/scheda audio compatibile (minimo due canali in/out per profilare).
Questo permette immediatamente di suonare sfruttando 171 notevoli modelli di ampli ed effetti compresi nel pacchetto base.

È come avere nel proprio smartphone o tablet una delle note pedaliere Mooer della serie GE e con un adeguato controller MIDI è possibile portare sul palco una quantità di rig che non entrerebbe neanche in un TIR, con l'opzione di configurare comodamente la catena di effetti e il tipo di microfoni utilizzati per la ripresa simulata.

La grossa novità è però l'aver messo gratis a disposizione dell'utente la tecnologia proprietaria MNRS (MOOER Nonlinear Response Sample), quella che permette di realizzare in proprio dei veri e propri "profili" della propria strumentazione, con risultati che hanno già provocato reazioni di stupore dai primi utilizzatori.

Usiamo di proposito il termine "profilazione" per sottolineare che per la prima volta viene regalato un sistema "chiavi in mano" per creare repliche digitali estremamente verosimili con un metodo simile a quello brevettato da Mr.Kemper, che fino ad ora nessuno era riuscito ad emulare.

Come nel caso del Kemper, GE Labs va a catturare il suono finale in tutte le sue caratteristiche, misurate in un sistema non-lineare (come d'altronde è anche l'orecchio umano) e ci mette del suo aggiungendo la possibilità di scegliere cosa profilare tra ampli completo, preamp, cabinet, pedali overdrive.
Mooer ha reso disponibile anche un video che segue la profilazione di un ampli nei dettagli.

La capacità di riprodurre così le diverse dinamiche che compongono il suono dello strumento amplificato permette di ottenere risultati di notevole qualità.
È possibile poi caricare il proprio profilo (non il preset completo di eventuali pedali) su una pedaliera esterna (solo la Mooer GE200 al momento di scrivere).

Il Cloud Mooer è il contenitore da cui è possibile scaricare altri modelli o anche caricare quelli realizzati in proprio con la tecnologia MNRS, tenendo conto che questo li mette a disposizione di tutti gli utenti (per ora non è prevista alternativa).
I file in questione possono essere poi scaricati all’interno della pedaliera Mooer GE200 (presto anche gli altri modelli).

Con la possibilità di scegliere fra tre livelli di latenza e un peso non eccessivo della app, GE Labs è in grado di funzionare anche su device di generazione non recentissima, anche se il basso profilo scelto per diffondere la notizia della release fa pensare che non si tratti di un lancio ufficiale e che una versione definitiva e ancora più funzionale vedrà la luce solo fra qualche mese.

Nel frattempo c'è di che divertirsi…
Un grazie a Riccardo D'Acunto degli studi DrapSound per la collaborazione.

Maggiori informazioni dal distributore italiano del marchio Mooer, Backline Srl.


Commenta