Oggi alle 18 il flashmob sonoro dalle finestre di casa

Oggi alle 18 il flashmob sonoro dalle finestre di casa

Oggi, venerdì 13 marzo, affacciatevi alla finestra o al balcone con il vostro strumento e suonate (e/o cantate!).

Magari lo avete ricevuto attraverso un messaggio su WhatsApp o lo avete visto girare come post su Facebook, diciamo che la paternità dell'idea non è proprio ben definita e ognuno in queste ore ha tentato di stilare un suo programma, compresa l'idea di cantare l'inno nazionale...

Ma a prescindere da tutto ciò, il lato interessante dell'idea è ravvivare un po' questo silenzio spettrale che circola nelle strade a causa della pandemia coronavirus, il tutto senza uscire di casa ma semplicemente dalla propria finestra o balcone.
L'idea, quindi, è di suonare, a partire dalle ore 18, ovviamente avendo rispetto delle buone regole di vicinato (leggi: suonare un assolo heavy metal con il proprio amplificatore 100 watt sul terrazzo, no, non è una buona idea...).

Magari è l'occasione di poter trovare un musicista tra i vicini di casa e iniziare con lui una jam session, rispettando - per forza di cose - il canonico metro di distanza.

L'obiettivo di questi giorni è salvaguardare la salute, ma anche "restare umani" e cercare anche di cambiare i nostri stili di vita e di comportamento per un futuro migliore.
E si sa, la Musica unisce, laddove altro ci divide.

A voi le note e gli accordi, suonate quello che vi pare, ma suonate!
Non sarà proprio il rooftop concert dei Beatles, ma sarà un momento da ricordare e raccontare, sicuramente.


Commenta