Novità Radial Engineering per il 2017

Novità Radial Engineering per il 2017

Il brand canadese specializzato nella creazione di stompbox e altri pratici oggetti studiati per facilitare la vita di strumentisti e fonici sul palco o in studio continua a presentare nuovi prodotti.
Fra di essi la consueta varietà di DI Box più o meno specifiche e pedali overdrive dalle caratteristiche interessanti e dalle prestazioni professionali.

In particolare, il nuovo North Star è un pedale overdrive e booster studiato in origine per i moderni chitarristi country, ma in grado di adattarsi a generi molto più vari grazie alla versatilità dei controlli di tono.
Nel circuito di overdrive troviamo i normali controlli di Drive e Level per regolare la quantità di distorsione del segnale e la sua potenza in uscita, un potenziometro Tone per agire sulla risposta in frequenza, uno switch Range a 3 posizioni per compensare fra amplificatori dalla timbrica più o meno brillante.
Il circuito separato di Boost permette di aggiungere fino a 24dB di guadagno "pulito" al segnale e contemporaneamente mette in funzione l'effects loop integrato per utilizzare un pedale esterno attivandolo assieme al boost.
Il tutto è alloggiato in un robusto chassis metallico, alimentato esternamente a 9volt, dotato di true-bypass switching per mantenere intatta la voce dello strumento nel passaggio attraverso North Star.

Novità Radial Engineering per il 2017

Sempre a proposito di overdrive per chitarra, la serie Tonebone offre il Classic V9, versione aggiornata e più piccola dell'originale Classic che permette di regolare con precisione la gamma di intervento della distorsione grazie a un apposito switch a tre posizioni. Il suono viene tarato ancora più dettagliatamente con l'EQ post-distorsione, il mid-boost a 3 posizioni e il controllo Top End per ammorbidire sulle alte frequenze se necessario.
Il Regency è invece progettato per aggiungere enfasi allo stadio di guadagno dei moderni amplificatori hi-gain. I suoi due circuiti - pre-drive e boost - possono essere sfruttati separatamente o insieme allo scopo di rendere più robusto e ricco di armoniche il segnale senza saturarlo eccessivamente.

Novità Radial Engineering per il 2017

Ancora sotto il segno di Tonebone due pedali che mirano a riprodurre specifiche sonorità "territoriali".
Hot British V9
riporta in versione solid-state le caratteristiche dell'omonimo pedale valvolare con alimentazione standard a 9 volt. L'obiettivo è quello di offrire suoni e timbriche di un amplificatore plexi hi-gain con ampie possibilità di agire su colore ed EQ.
Il Texas Pro è un potente overdrive unito a un booster clean dotato di circuito buffer in classe A e di effects loop attivo solo in abbinamento al booster per arricchire opportunamente il suono negli assolo.

Novità Radial Engineering per il 2017

Per chi usa più di un amplificatore e ha bisogno di selezionare quello giusto al momento giusto Radial Tonebone offre varie soluzioni.
Switchbone V2 è una ABY/C box fedele all'originale, da 15 anni un bestseller della casa, in grado di mantenere intatte le caratteristiche sonore del segnale con possibilità di scegliere fra due amplificatori diversi con un terzo output per un ulteriore ampli o accordatore. Il terzo pulsante può essere usato per azionare un boost clean, clean con enfasi sulle medie o anche per la funzione mute.
Headlight è uno switcher ancora più compatto che permette di gestire fino a 4 amplificatori in sequenza o anche di usarli assieme. È fornito di uno switch per il muting del segnale.

Novità Radial Engineering per il 2017

Chi, invece, ha bisogno di cambiare più strumenti sul palco durante la performance può sfruttare le comode funzionalità del Bumper, compatto selettore in grado di accogliere fino a 4 strumenti diversi da selezionare poi con scorrimento sequenziale attraverso pressioni successive dell'unico pulsante.
Simile ma più raffinato il 4-play, che strizza l'occhio in particolare agli strumentisti acustici ma non pone limiti all'utilizzo, fornito anche di mute switch per facilitare il cambio. La selezione abilita in successione i relativi output.

Novità Radial Engineering per il 2017

Spaziando oltre il settore chitarristico, Radial presenta anche il Key-Largo, una combinazione di keyboard mixer, DAC, effects loop e remote control con 3 input stereo per synth analogici e uno USB per la connessione al laptop. Il loop effetti è stereo ed è possibile usare un momentary switch per il sustain del suono di pianoforte.

Novità Radial Engineering per il 2017

LX-2 ed LX-3 sono line splitter passivi in grado di dividere un segnale per inviarlo rispettivamente a due o tre destinazioni diverse senza alterarne qualità e caratteristiche. LX-2 è dotato anche di attenuazione per ammorbidire eventualmente l'output troppo potente di mixer o preamplificatori microfonici.

Novità Radial Engineering per il 2017

Maggiori informazioni sul sito web dell'importatore Eko Music Group.