Niccolò Fabi: "Smetto con la musica" (ma era una bufala)

Niccolò Fabi: "Smetto con la musica" (ma era una bufala)

Ebbene si, c'eravamo "cascati" anche noi! Ma d'altronde, quando un quotidiano nazionale ne dà notizia a seguito di un'intervista e tutte le agenzie stampa lo ribattono, è difficile prendere la notizia come bufala, visto che non è scaturita da qualche sito web improvvisato ma dai canali ufficiali. Però è vero, fidarsi è bene...

Quindi, nessun ritiro, come Niccolò Fabi ha scritto a chiare lettere (non senza un profondo senso di stizza, che ovviamente capiamo) in un suo post su Facebook oggi.
Dalla nostra, chiediamo scusa a lui per aver amplificato la notizia, ma d'altronde, come scritto sopra, stavolta è stato davvero difficile discernere la verità. Ma meglio così, a noi fa piacere un po' di cenere sul capo se ci si guadagna ancora un grande artista all'opera!






Uno dei musicisti italiani più interessanti e capaci degli ultimi 20 anni, Niccolò Fabi, ha dichiarato oggi l'intenzione di interrompere la sua carriera musicale. Una delle sue prossime apparizioni sarà in memoria della figlia Olivia, scomparsa tragicamente nel 2010 per meningite a meno di due anni.

Sono decisioni durissime da prendere, anche perché riguardano la passione che finora ti ha tenuto in vita, non economicamente, ma umanamente. Tuttavia, quando perdi un figlio, tutto nel mondo cambia prospettiva. Non cambiano i pesi sulla bilancia, cambia la bilancia stessa.

Così, Niccolò Fabi, a quasi 50 anni e ben 21 da quel suo primo brano di successo, "Dica", sta per dire addio a una parte fondamentale della sua esistenza. Una parte che dagli acerbi inizi di "Capelli", si era anno dopo anno rafforzata, evolvendosi in un songwriting sempre più intenso e complesso, che ne ha fatto un artista maturo e apprezzato, che non stava più negli stretti gangli del "pop italiano" e riusciva a coinvolgere anche chi non se lo sarebbe aspettato prima (compreso chi scrive, che lo ha molto felicemente ascoltato in concerto anche durante l'ultimo tour).

Niccolò Fabi: "Smetto con la musica" (ma era una bufala)

Il costante impegno di Fabi a favore dei minori, testimoniato da questa foto con i bambini di Chiulo
Photo by Medici con l'Africa Cuamm - CC BY-SA 2.0

Fabi ha dichiarato al quotidiano La Stampa "Andremo avanti fino al 26 novembre, quando chiuderemo il tour al Palalottomatica di Roma. A quel punto potrò dire chiusa questa fase della mia vita artistica: ciò che avevo da dire l'ho detto. [...] Mi dedicherò agli affetti, agli amici. Ridarò attenzione a certe dinamiche della vita che ho trascurato in questi anni [...] Questa fase della mia vita è finita nella maniera migliore. Per ora non sto scrivendo, ma so che tenterò di fare qualcosa di completamente diverso".

Ci sarà quindi un evento benefico, una manifestazione per bambini che si chiamerà Le parole di Lulù, come era soprannominata la figlia ("Lulùbella"). Si terrà questo sabato a Poirino (Torino) e si concluderà con una performance del cantante romano. I fondi raccolti andranno a Casa Ugi, onlus che aiuta a combattere il tumore dei bambini.

"All'inizio era il compleanno di nostra figlia, oggi è a tutti gli effetti una festa per i bambini alla quale si unisce l'aiuto economico per un progetto che si dedichi ai bimbi più in difficoltà."


Cover photo by Niccolò Caranti - CC BY-SA 3.0