Nektar ci prova col software: nasce il synth Bolt

Nektar ci prova col software: nasce il synth Bolt

Nektar ha deciso di cimentarsi con il software della produzione musicale ed ecco Bolt, il primo "Harmonics Synthesiser" in formato software.

Nektar è un'azienda californiana che negli ultimi anni si è fatta strada nel campo dei controller MIDI, in particolare la serie Panorama ha ottenuto un discreto successo di vendite grazie ad alcune caratteristiche inusuali (per uno strumento a tastiera) come i fader motorizzati.

Il design di questo nuovo strumento è particolare: i suoi inediti "oscillatori di armonici" consentono di creare una vasta gamma di sfumature timbriche, da semplici sinusoidi fino a onde quadre piene zeppe di overtones, il tutto pilotato da un'interfaccia semplice ed immediata.

Grazie alla struttura dei quattro oscillatori, inoltre, non è stato necessario adottare alcuno stadio di filtraggio, in quanto il contenuto armonico viene già stabilito a monte, dentro gli oscillatori stessi, che vantano anche un inviluppo ADSR ciascuno.
A seguire nella catena di sintesi troviamo una ricca e complessa sezione di modulazione, comprensiva di una Mod Source e 3 LFO come sorgenti, e 4 modulation targets per ogni sorgente.

A chiudere il cerchio ci pensano ben quattro processori di effetti, che si occupano di EQ, Chorus, Delay e Reverb. La polifonia totale arriva a 16 note, ed è possibile lavorare a diverse frequenze di campionamento. Bolt inoltre presenta a corredo una libreria di oltre 500 preset.

Nektar Bolt è già disponibile online per l'acquisto ad un prezzo di 69 euro grazie alla distribuzione di Midi Music.


Commenta