Morto suicida il cantante dei Linkin Park, Chester Bennington

Morto suicida il cantante dei Linkin Park, Chester Bennington

Un'altra triste notizia scuote le fondamenta della musica, stamani alle ore 9 americane è stato trovato morto nella sua residenza di Los Angeles Chester Bennington, leader dei Linkin Park. La causa è suicidio, il cantante si è impiccato, proprio come era successo pochi mesi fa per il compianto Chris Cornell.

Proprio al funerale di Cornell, Bennington aveva cantato in onore dell'amico scomparso, che, coincidenza, avrebbe compiuto proprio oggi 53 anni. La sua voce aveva intonato le note di Hallelujah di Leonard Cohen, accompagnato alla chitarra da Brad Delson, cofondatore della sua band.
Pare che da tempo Chester soffrisse di una forma acuta di depressione, con alle spalle problemi di dipendenza da droga e alcol. Aveva dichiarato di essere stato molestato da bambino, motivo per cui più volte aveva pensato al suicidio in passato.
Lascia 6 figli.

Morto suicida il cantante dei Linkin Park, Chester Bennington

Photo Linkin Park-Rock im Park 2014 by Stefan Brending (2eight) - CC BY-SA 3.0

Cover photo Linkin Park-Rock im Park 2014 by Stefan Brending (2eight) - CC BY-SA 3.0