Mezzabarba Day, cronaca di un giorno di musica e amicizia

Mezzabarba Day, cronaca di un giorno di musica e amicizia

Quella del Mezzabarba "New Generation" Day è stata una grande notte piena di rock 'n'roll! L'evento ha avuto luogo sabato 2 giugno al Wishlist Club di Roma e ha visto tanti artisti e band portare sul palco la loro musica e la loro voce attraverso gli amplificatori del noto brand di amplificatori per chitarra.

La line-up era già stata anticipata su queste pagine, tanti artisti accomunati, oltre che dalla passione per la musica e per il marchio italiano, anche per la loro giovane età, cosa che ha contraddistinto questa tipologia di evento, ovvero non solo festeggiare i quindici anni di presenza del marchio sul mercato italiano e internazionale, ma anche che la musica più nuda e viscerale viene ancora portata avanti nonostante questo periodo di crisi, suscitando grande interesse davanti a una folta schiera di ascoltatori.

Dalle 20.30 fino a notte inoltrata, il Wishlist è stato musica allo stato puro senza alcuna sosta, se non per le presentazioni di artisti e collaboratori.

Lorenzo Venza sul palco dell'MDay Lorenzo Venza sul palco dell'MDay

Oltre al catalogo dei prodotti Mezzabarba al gran completo, incluso il nuovo preamplificatore che ora sta utilizzando Alessandro Cortini (Nine Inch Nails), erano presenti anche gli stand di Reference Laboratory e Overload Custom Guitars and Basses.

Hanno chiuso la serata i membri del progetto che ruota interamente intorno alla Mezzabarba Custom Amplification, ovvero la Overdrive Band, che ha portato sul palco alcuni tra i migliori brani della storia del rock con presenze di eccezione come Giacomo Anselmi e William Stravato.

Pierangelo Mezzabarba sul palco dell'MDay Pierangelo Mezzabarba sul palco dell'MDay

Ora, volendoci un po' allontanare dalla parte prettamente giornalistica e di cronaca, facciamo anche una precisazione sull'importanza di questo tipo di eventi: queste sono serate che fanno tanto bene alla musica e che ti fanno capire che nonostante possano cambiare i generi, i modi di fruire la musica, gli artisti e i modi degli stessi di interfacciarsi con il pubblico, ci sarà sempre spazio per il rock'n'roll.

Si scrive Mezzabarba, si legge musica, come dice lo stesso Pierangelo, non è una frase pubblicitaria d'effetto scelta da qualche consulente marketing, è un qualcosa che a mio avviso incarna il lavoro che ognuno, musicista o costruttore di amplificatori, mette in questa passione quello che è la musica, mettendoci lacrime, sangue e sudore.

Queste idee vanno supportate e replicate il più possibile per poter dare possibilità alle nuove leve di poter dire la loro, il nostro paese ha moltissimi professionisti validi e questi palchi possono solo far bene. Un altro tassello per Mezzabarba Custom Amplification, ma sarà mica finita qui? No, ovvio...

Giacomo Pasquali sul palco dell'MDay Giacomo Pasquali sul palco dell'MDay

Si ringrazia Sirio Tessitore e Riccardo "Palmiuga" Di Paolo per le foto dell’evento


Commenta