Lady Gaga, un caso di secondary ticketing annunciato

Lady Gaga, un caso di secondary ticketing annunciato

Riportiamo di seguito il comunicato di SIAE, nel quale si sottolinea purtroppo ancora una volta come il concerto di una star internazionale, Lady Gaga, si stia confermando come l'ennesimo caso di scorretto secondary ticketing.

Roma, 8 febbraio 2017. In occasione dell'inizio della prevendita dei biglietti per il concerto di Lady Gaga del 26 settembre prossimo a Milano, che partirà domani, SIAE lancia l'allarme e mette in guardia i fan.

"Praticamente un caso di secondary ticketing annunciato – commenta Gaetano Blandini, Direttore Generale della Società Italiana degli Autori ed Editori. - Abbiamo rilevato che già prima della partenza della prevendita che inizierà il 9 febbraio (per il resto del pubblico i biglietti del concerto saranno messi in vendita da lunedì 13 febbraio) si sta verificando una situazione surreale. Sul proprio sito, infatti, Viagogo annuncia che si potranno già acquistare da domani a prezzo maggiorato i titoli di ingresso. Non solo: sul sito viene proposta addirittura una preregistrazione per 'saltare la fila' e, con un messaggio ingannevole ben evidenziato in rosso, già oggi si annunciano 'solo pochi biglietti rimasti'. Come SIAE rivolgiamo un appello a tutti i fan di Lady Gaga, e più in generale a tutti i consumatori e spettatori di eventi e spettacoli dal vivo, a non acquistare biglietti a prezzi maggiorati, venduti su qualsiasi sito e su qualsiasi piattaforma perché si renderebbero complici di un illecito anche penale".

SIAE invita inoltre tutti i consumatori e i fan a continuare a inviare segnalazioni documentate all'indirizzo di posta elettronica [email protected].
"Ci impegniamo a controllarle tutte e a dar seguito alla nostra battaglia denunciando i casi rilevati agli organi competenti", conclude Blandini.

Cover photo by marcen27
Licenza Creative Commons