La Tamburo T5 del Commissario Montalbano

La Tamburo T5 del Commissario Montalbano

Che ci fa una batteria sul set di una delle fiction più amate dagli Italiani? Di sicuro, la Tamburo modello T5, con la sua finitura black sparkle e le cromature immacolate del suo hardware, non ha certo sfigurato, anzi...

Rai Uno, lunedì 12 febbraio, prima serata: è in corso la trasmissione di un nuovo, attesissimo episodio della serie dedicata al Commissario Montalbano, personaggio partorito dalla fantasia di Andrea Camilleri, interpretato dal bravissimo Luca Zingaretti. Indagando sull’ennesima "ammazzatina" avvenuta dalle parti della località immaginaria di Vigata, Montalbano si reca a casa di un indagato (l’ottimo Fabrizio Bentivoglio) per interrogarlo e nel soggiorno della casa al mare di quest’ultimo appare una batteria completa e pronta all’uso.

La Tamburo T5 del Commissario Montalbano Tamburo T5 M22 Master

I telespettatori/batteristi avranno sicuramente avuto un sussulto e apprezzato la scelta dei responsabili degli allestimenti di scena di arredare un ambiente della fiction con una batteria. Che si sia trattato di esigenze narrative (forse l’indagato si dilettava nell’arte di percuotere piatti e tamburi?) o, più probabilmente, di un caso di Product Placement a fini pubblicitari, la scena è comunque piaciuta a tanti batteristi, che l’hanno commentata con favore il giorno dopo sui social network.

Ma che sappiamo della batteria comparsa in TV? Intanto che è una Tamburo, glorioso marchio italiano creato circa 30 anni fa dal batterista (e inventore) piemontese Tullio Granatello. Poi che è un modello T5, uno strumento entry level dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, i cui fusti sono realizzati in pioppo con uno spessore di 6,5mm.
4 le configurazioni disponibili: Standard, Master, Plus e Jazz, e altrettante le finiture, tutte in versione brillanti (sparkle): Nero, Rosso, Argento e Blu.

La Tamburo T5 del Commissario Montalbano Tamburo T5 P20 Plus

Nel dettaglio, la configurazione Standard prevede una cassa da 22”x16”, floor tom da 14”x14”, tom da 10”x8” e 12”x9” e rullante da 14”x5,5”, uno strumento adatto a diversi generi musicali. La Master condivide cassa, rullante e tom da 12” con il modello precedente e se ne differenzia per il floor tom da 16”x16” e il tom da 13”x9”, misure sicuramente gradite a chi suona rock e generi affini.

La Plus ha la stessa configurazione della Standard salvo che per la cassa, che misura 20”x 16”, particolarmente apprezzata da chi suona fusion. Infine la Jazz si caratterizza per la cassa da 18”x16”, un solo tom sulla cassa da 12”x8”, un floor tom da 14”x14” e il rullante da 14”x5,5”.

Tutti i modelli adottano un sistema di sospensione dei tom sulla cassa di tipo RIMS, sono dotati del pratico hardware Tamburo serie 200 (hi-hat, un’asta piatto a giraffa, supporto per rullante, pedale cassa e sgabello), di pelli Remo per la cassa, di una coppia di piatti hi hat e di un piatto crash/ride.

La Tamburo T5 del Commissario Montalbano Tamburo T5 S22 Standard

Questo passaggio televisivo vi ha incuriosito? Vi informiamo allora che le batterie Tamburo sono distribuite nel nostro paese da Proel SpA.


Commenta