La nuova Les Paul di Joe Perry farà discutere

La nuova Les Paul di Joe Perry farà discutere

Finora si sa pochissimo ma le immagini parlano già chiaro: la nuova Gibson Les Paul signature di Joe Perry sembra davvero destinata a far parlare di sè.

Ancora una volta galeotti furono i social media, e in questo caso specifico Twitter: è infatti in seguito a un breve video pubblicato sul profilo del chitarrista degli Aerosmith che è partita la caccia alle informazioni sulla novità concepita dal gigante degli strumenti assieme alla sua eminente collaborazione, durata addirittura quasi tre anni prima di arrivare al risultato definitivo.

Non nuovo a strumenti del marchio di Nashville con la sua firma (basti ricordare la bellissima Boneyard), la nuova Les Paul intitolata a Joe Perry si presenta in una tipica finitura gold-top (leggermente anticata), ma con alcune peculiarità tutt'altro che comuni, a cominciare dalla scelta di utilizzare un solo pickup humbucker, posizionato vicino al ponte.
Ma non è certo questa la caratteristica più sconvolgente...

Avete visto bene: al posto del solito ponte Tune-o-matic c'è qualcosa che sembra essere proprio un sistema tremolo Wilkinson (nelle immagini privo della leva). Tutt'altro che uno standard di casa Gibson, insomma.

Perry, che in altre sedi aveva già anticipato più o meno velatamente che nella nuova Les Paul ci sarebbero stati elementi riconducibili alla Stratocaster, appare molto soddisfatto del risultato raggiunto.
E in termini di visibilità si può sicuramente già parlare di vittoria molto prima della messa in commercio dello strumento, in considerazione di quanto già si parla della novità e delle sue caratteristiche così alternative.


Commenta