La leggerezza del neodimio anche per Jensen

La leggerezza del neodimio anche per Jensen

A più di un secolo dall'invenzione dell'altoparlante, firmata Peter L.Jensen, e ad almeno vent'anni dalla rinascita del marchio grazie all'italiana SICA, il brand scelto anche da Leo Fender per i suoi amplificatori presenta una nuova serie che punta a rinnovare la tradizione con l'occhio attento alla praticità.
La richiesta sempre maggiore di leggerezza da parte dei musicisti è il punto di partenza per la ricerca che porta oggi all'inaugurazione della nuova serie Jensen Tornado Stealth, presentata con i dovuti crismi in occasione dell'ultimo NAMM Show.
Il nome Stealth si ricollega alla finitura nera opaca e alla campana di alluminio che copre il magnete, rifacendosi con proporzioni più moderne alla classica campana dei Jensen Vintage Alnico. Un magnete scuro, quasi invisibile come i Jet militari dotati di tecnologia Stealth, che li rende, appunto invisibili ai radar nemici.

La nuova serie presenta speaker da 12" alleggeriti dalla scelta del magnete in Neodimio e particolarmente sensibili al tocco dello strumentista, progettati e costruiti seguendo le caratteristiche degli altoparlanti della serie Jensen Alnico per offrirne gli stessi pregi in termini di carattere e dinamica.

In particolare, lo speaker Tornado Stealth 100 deriva dall'originale Jensen Tornado usato tra l'altro anche nell'amplificatore Fender GB Signature Twin Reverb e dotato di voce brillante e definita.
Il modello Tornado Stealth 65 è caldo sulle basse frequenze, con medi rilassati e alti morbidi, adatto al rock per la tendenza a reagire facilmente con breakup e punch all'overdrive.
Tornado Stealth 80, con doppio magnete in Neodimio, è equilibrato in tutta la gamma di frequenza con bassi potenti, medi fermi e acuti frizzanti, mantenendo la definizione anche con suono distorto.

Maggiori informazioni da SICA e dal distributore italiano Sonora Speakers.


Commenta