Il ritorno della G&L Skyhawk

Il ritorno della G&L Skyhawk

L'elettrica G&L Skyhawk è di nuovo in produzione per celebrare gli 80s ruggenti di Leo Fender e George Fullerton.

Il design è quanto di più classico siamo abituati a considerare nel campo della chitarra elettrica, con una serie di piccoli ritocchi apportati dai due soci per differenziarsi dai prodotti lasciati in mano alla CBS dopo la vendita dell'azienda nel 1965.
Il nome completo è CLF Research Skyhawk proprio per ricordare l'inizio del nuovo corso di Clarence Leo Fender.

Appare piuttosto chiaro come struttura e linee della strat fossero per i due soci all'epoca ancora più che validi, contaminati un minimo nel look (una punta in più nella paletta, forme un po' più arrotondate della cassa) e sottoposti a cambiamenti più sostanziali nell'elettronica.

Con i quattro diversi colori la Skyhawk cambia anche tipologia di legni usati nella costruzione:

  • cassa in frassino e tastiera in acero (Clear Blue o Natural)
  • cassa in okume e tastiera in palissandro (Old School Tobacco Sunburst)
  • cassa in ontano e tastiera in palissandro (Pharaoh Gold Firemist)

G&L CLF Research Skyhawk G&L CLF Research Skyhawk Clear Blue

I tre pickup sono single-coil MFD dotati del canonico switch a 5 posizioni arricchito - come nella S-500 - dalla presenza di un mini-selettore per aggiungere la combinazione neck+bridge e mettere assieme eventualmente tutti e tre i pickup, monobina dal buon impatto con magneti in Alnico.

G&L CLF Research Skyhawk G&L CLF Research Skyhawk Pharaoh Gold Firemist

Nella riedizione la chitarra presenta una piastra-comandi separata dal pickguard con controlli di Volume, Bass, Treble e una presa jack di tipo non-recessed.
Marchiati indelebilmente dal design di Leo sono le manopole cromate e il funzionale Dual Fulcrum Vibrato.

Maggiori informazioni dal distributore italiano Aramini.


Commenta