Il ritorno dei Gang tra Rock e crowdfunding

Il ritorno dei Gang tra Rock e crowdfunding

Storie di co-produzione contemporanea attorno alla nuova avventura discografica dei Gang, band di lunga data nel panorama Rock underground del nostro paese.

Pratica sempre più diffusa nel mondo della musica moderna, il crowdfunding dimostra una volta in più di racchiudere un potenziale enorme per tutti quegli artisti che vogliono coinvolgere nel loro lavoro la propria fan base in maniera assolutamente diretta ricavandone anche un solido supporto produttivo.

È il caso di Ritorno al Fuoco, ultima fatica del gruppo dei fratelli Marino e Sandro Severini che grazie al progetto di finanziamento collettivo ha potuto contare su quasi 1500 sostenitori, a buon titolo riconosciuti del ruolo di co-produttori, i quali hanno garantito un apporto economico di oltre 66.000 euro.

Il finanziamento è avvenuto in maniera molto semplice: il sostenitore ha sottoscritto una donazione attraverso la scelta di una ricompensa tra le varie messe a disposizione sul sito del progetto, ciascuna dal diverso valore economico; raccolte dall’Associazione Musicale AstralMusic Next-Stage, le donazioni sommate hanno portato al considerevole importo raggiunto.

Oltre a ricordarci l'efficacia di un valido utilizzo dei mezzi che il web mette a disposizione, il buon successo dell'iniziativa dimostra come una partecipazione diretta di fan e appassionati al processo produttivo di un artista non sia poi una possibilità così remota come a volte si potrebbe pensare, e che nel caso di numerose e affezionate presenze possa anche rappresentare un importante supporto economico alla propria attività.


Commenta