Il remaster del live di Elton John per il Record Store Day

Il remaster del live di Elton John per il Record Store Day

Il Record Store Day di quest'anno promette davvero tante sorprese e una di queste sarà la riedizione di un concerto del grande cantautore inglese Elton John. Il disco dal vivo 17-11-70+, infatti, uscirà per la prima volta con l'intera performance dell'epoca, ovviamente in formato vinile.

"Buon 10° compleanno al Record Store Day", ha detto Elton John, "amo i negozi di dischi, posso andare al negozio di dischi in (Las) Vegas e passarci almeno tre ore. Solo per l'odore, le cose da guardare, le sue meraviglie, i ricordi."

L'album live fu originariamente pubblicato nel 1971, grazie al bootleg ricavato dalla trasmissione via radio dello show. Fu, infatti, trasmesso in broadcast direttamente dagli A&R Recording Studios di New York, il 17 novembre 1970, davanti a un centinaio di spettatori; era lo studio di Phil Ramone, uno dei produttori più famosi di sempre (qualche nome oltre a John? Bacharach, Ray Charles, Bob Dylan, Aretha Franklin, Paul MacCartney, Quincy Jones, Stevie Wonder, Frank Sinatra... dobbiamo continuare?).

La band era ridotta all'osso (ed era la stessa dei primi tour internazionali dell'artista), ma contava due altri grandi musicisti: Nigel Olsson alla batteria e Dee Murray al basso, entrambi anche ai cori.

Nel '71 includeva 6 tracce, tra le quali un lungo medley in cui figurava anche il brano "Get Back" dei Beatles. L'edizione in vinile (doppio LP, 180gr) che sarà negli store affiliati al Record Store Day contiene invece ben 13 canzoni.
Ciliegina sulla torta: ad occuparsi del mastering, dopo un attento lavoro di restauro dei tecnici, il numero 1 assoluto del mastering su vinile: Bob Ludwig.

Elton John è un grande amante della musica in vinile, quando chiuse la Tower Records, catena di negozi esistente fin dal 1960 e finita in bancarotta, ammette di aver pianto.
Lui stesso possedeva un'enorme collezioni di dischi, poi venduta all'inizio degli anni '90 per beneficenza a favore della sua fondazione per la lotta all'AIDS. 
Ma la passione era forte e ben lungi dal lasciarlo senza LP, così oggi è di nuovo il fortunato proprietario di una nuova collezione personale di ben 7.000 album.

Tracklist

A1 "Take Me To The Pilot" 

A2 "Honky Tonk Women" 

A3 "Sixty Years On" 

A4 "Can't Put You On"

B1 "Bad Side Of The Moon" 

B2 "Burn Down The Mission" (che include "My Baby Left Me" / "Get Back") 


C1 "Indian Sunset" *
C2 "Amoreena" (nuovo mix)
C3 "Your Song" *

D1 "Country Comfort" *
D2 "I Need You To Turn To" *
D3 "Border Song" *
D4 "My Father's Gun" *

*Tracce inedite


Cover photo by Heinrich Klaffs - CC BY-SA 2.0