Ibanez si rinnova per un 2020 molto "cattivo"

Ibanez si rinnova per un 2020 molto "cattivo"

Come ogni anno Ibanez mette in atto un rinnovamento del suo parco modelli, che in questo 2020 punta sempre di più a un suono moderno e a legni particolari.

Il brand del Sol Levante ha reso pubbliche (con un abbondante anticipo rispetto agli ultimi anni) ai maggiori media mondiali le sue nuove lineee di chitarre e pedali per il 2020 dove possiamo trovare una serie di nuove aggiunte molto interessanti soprattutto per la serie AZ, una delle più apprezzate negli ultimi anni.
Vediamo inoltre un ingente aumento delle palette reverse per molti dei nuovi modelli rispetto agli anni precedenti, scelta probabilmente fatta per accontentare l'utenza più affezionata agli anni '80.

SERIE SIGNATURE
Per il 2020 abbiamo un numero di signature molto più risicato rispetto allo scorso anno. Presente un nuovo modello Paul Stanley molto appariscente e dalla costruzione classica con corpo in mogano e acero e manico in acero ed elettronica Seymour Duncan (59 al ponte e Custom 5 al manico).

Abbiamo invece due nuove chitarre dedicate a Joe Satriani che differiscono per finitura, legno della tastiera, costruzione del manico e la presenza del sistema Sustainiac; entrambe montano il sistema di push-pull per splittare il mini humbucker al manico o per attivare il Sustainiac.
Altra differenza è nella costruzione del manico: abbiamo un manico in tre pezzi di acero con inserti in titanio per la stabilizzazione nella JS240PS, mentre per quanto riguarda la JS140M (senza Sustainiac) c'è un classico manico in acero.

Completa la serie la APEX30, meglio definita come Munky Signature Model dedicata al chitarrista dei Korn, che presenta un corpo in nyatoh, manico e tastiera in ebano e una coppia di Di Marzio Blaze come pickup.

SERIE RG
La serie RG aggiunge ben sedici chitarre per questo 2020, sia per le linee Premium che per le linee Prestige, vediamo di fare una presentazione veloce:

  • RG 8570Z (Corpo: mogano africano con top in acero fiammato Manico: acero/wenge Tastiera: ebano macassar Ponte: Edge-Zero Pickup: Di Marzio True velvet, Tone Zone, Air Norton);
  • RG R5221 (Corpo: mogano africano con top in frassino; Manico: acero/wenge; Tastiera: ebano macassar; Ponte: Gibraltar; Pickup: Bare Knuckle Brute Force);
  • RG 5320 (Corpo: mogano africano; Manico: acero/wenge; Tastiera: ebano macassar; Ponte: Lo-Pro Edge; Pickup: Di Marzio Fusion Edge);
  • RG 5150G (Corpo: tiglio; Manico: acero/wenge; Tastiera: ebano macassar; Ponte: Lo-Pro Edge; Pickup: Fishman Modern Fluence Humbucker, Fluence Single-Width);
  • RG 1121PB (Corpo: tiglio americano con top in radica di pioppo; Manico: acero/wenge/Purpleheart; Tastiera: ebano; Ponte: Mono Rail; Pickup: Di Marzio Fusion Edge);
  • RG 1127PBFX (Corpo: tiglio americano con top in radica di pioppo; Manico: acero/wenge/Purpleheart; Tastiera: ebano; Ponte: Mono Rail; Pickup: Di Marzio Fusion Edge 7);
  • RG 1120PBZ (Corpo: tiglio americano con top in radica di pioppo; Manico: acero/wenge/Purpleheart; Tastiera: ebano; Ponte: Edge Zero II; Pickup: Di Marzio Fusion Edge);
  • RG 6PPBFX (Corpo: tiglio americano con top in radica di pioppo; Manico: acero/wenge/Purpleheart Tastiera: ebano; Ponte: Mono Rail; Pickup: Bare Knuckle Aftermath);
  • RG 60ALS (Corpo: nyatoh; Manico: panga panga/wenge/noce; Tastiera: ebano macassar; Ponte: Edge Zero II; Pickup: Di Marzio Fusion Edge);
  • RG IB21 (Corpo: nyatoh; Manico: acero/purple heart; Tastiera: jatoba; Ponte: Gibraltar; Pickup: EMG 60, EMG 81);
  • RG IXL7 (Corpo: nyatoh; Manico: acero/purple heart; Tastiera: ebano; Ponte: Gibraltar; Pickup: Di Marzio Fusion Edge 7);
  • RG 421HPFM (Corpo: nyatoh con top in acero fiammato; Manico: acero roasted; Tastiera: jatoba; Ponte: F106 Tailpiece; Pickup: Di Marzio Air Norton, Tone Zone);
  • RG 421HAPH (Corpo: nyatoh con top in acero fiammato; Manico: acero roasted; Tastiera: jatoba; Ponte: F106 Tailpiece; Pickup: Di Marzio Fusion Edge);
  • RG 421HAPM (Corpo: nyatoh con top in frassino; Manico: acero roasted; Tastiera: jatoba; Ponte: F106 Tailpiece; Pickup: Di Marzio Air Norton, Tone Zone);
  • RG 421MSP (Corpo: meranti; Manico: acero; Tastiera: acero; Ponte: F106 Tailpiece; Pickup: Quantum).

Tra tutte queste ci sono anche le Axion Label e le Iron Label che seguono lo shape della RG che presentano anche per questo 2020 dei legni esotici, pickup più moderni ma soprattutto molte delle novità sono sui tasti.

Infatti per molte top di gamma della serie Premium abbiamo tasti Jescar in acciaio e altre montano tasti in acciaio con un trattamento termico che viene definito "Sub-Zero" che fa sospettare una sorta di lavorazione a bassissime temperature per ottenere la massima precisione.

SERIE RGA
Abbiamo in questo caso tre modelli che differiscono tra di loro per la tipologia di ponte utilizzato (la RGA42 ha infatti la versione con ponte fisso e con tremolo) ma che ha lo stesso corpo in nyatoh e manico e tastiera in roasted maple e jatoba, fatta eccezione per il modello FM che porta invece un manico in acero classico e acero fiammato per il body.

Per la parte elettronica parliamo di due humbucker Di Marzio Fusion Edge per i primi due modelli sopracitati, mentre abbiamo gli Ibanez Quantum per il modello RGA FM.

SERIE RGD
Abbiamo in questo caso un modello a sette corde della linea Prestige con corpo e manico in acero/wenge e mogano africano, top in richlite e tastiera in ebano macassar.
Chitarra estremamente semplice con ponte fisso, doppio humbucker Di Marzio Fusion Edge e switch a tre vie e accordatura in D, tanto per far capire a che giochi vuole giocare questo strumento.

SERIE AZ
Per la apprezzatissima serie AZ che ha presentato solo quattro modelli al suo lancio (con alcuni modelli signature come la Tom Quayle o la Martin Miller), abbiamo finalmente un modello per mancini, precisamente la AZ2402 della linea Prestige.
Per quanto riguarda la linea Premium, vengono proposti dei nuovi top (in pioppo e in bocote) e configurazioni HSS anche per i modelli senza mascherina, equipaggiati sempre con i Seymour Duncan Hyperion e con l'humbucker (sempre Seymour Duncan) con cover metallica.

Rimangono invece invariate molte delle caratteristiche tecniche dei modelli precedenti, abbiamo sempre la combinazione con corpo in tiglio (Premium) od ontano (Prestige) e manico in roasted maple con tasti in acciaio.

SERIE S
La S671ALB fa parte della linea Axion Label, una delle linee dal sound più moderno di casa Ibanez, abbiamo uno strumento estremamente compatto con corpo in nyatoh, manico in panga panga con tastiera in ebano macassar, ponte Gibraltar ed elettronica Fishman Modern Humbucker e Single Fluence.

Il tutto è corredato da una finitura decisamente appariscente in Chameleon Blue con contorni in fantasia Abalone, per i più classicisti esiste anche la finitura Black Aurora forse più “seriosa”.

Ibanez si rinnova per un 2020 molto "cattivo"

SERIE SA
Tre nuovi modelli per la serie SA, precisamente parliamo delle SA460MBW, la SA460QMW e la SA360NQM, tutte con la stessa tipologia di elettronica HSS e con gli stessi pickup, parliamo di un humbucker Quantum e di due single coil Resolution, tutti prodotti da Ibanez.

Per quanto riguarda invece i legni abbiamo la combinazione di okoume con top in radica di pioppo e manico in acero con tastiera in ebano (SA460MBW), stesso corpo ma con top in acero quilted (SA460QMW) e manico in acero, tastiera in Jatoba e corpo in okume e acero quilted (SA360NQM).
Identico discorso va fatto per il ponte T102 Gotoh in acciaio che è montato su tutta la serie, tasti formato medium.

SERIE ART
Per l'unica serie dalle forme simil-Gibson abbiamo la ART 120QA, una chitarra che riprende le forme della Les Paul ma con un corpo in pioppo e un top in acero, come per il manico sempre in acero e tastiera in purple heart.
Ponte Gibraltar e pickup Classic Elite di casa Ibanez, questa chitarra presenta tre controlli separati (un volume per pickup e master tone) più un classico selettore a tre vie.

SERIE FR
Il modello FR800 è una chitarra molto semplice sia nelle forma che nella struttura, abbiamo il solito shape delle FR ma in nyatoh con manico in roasted maple e con tastiera in pau ferro.
Il ponte è un mono rail fisso e per quanto riguarda i pickup abbiamo una coppia di Bare Knuckle Aftermath splittabili attraverso lo switch apposito situato sul body, non proprio una chitarra per generi tranquillissimi.

EFFETTI A PEDALE
Per quanto riguarda invece il reparto pedali della casa nipponica abbiamo un quartetto molto interessante composto dalla nuova versione dell'Echo Shifter che arriva alla sua versione tre, la versione mini del Flanger e del Tremolo che vanno a rimpolpare le fila dei pedali mini di casa Ibanez e dulcis in fundo la riedizione del WH10V3, uno dei wah preferiti di John Frusciante dei Red Hot Chili Peppers.


Commenta