I Green Day, Martin Luther King e Donald Trump

I Green Day, Martin Luther King e Donald Trump

La band di Billie Joe Armstrong, da poco transitata dal nostro paese per alcuni concerti del tour che ne celebra i 25 anni di carriera, ha deciso di onorare oggi il grande attivista americano Martin Luther King, nel giorno in cui ogni anno, il terzo lunedì di gennaio, tutta l'America, in particolare quella "nera", si stringe nel ricordo del compianto sostenitore dei diritti civili, nato il 15 gennaio del 1929 a Memphis, Tennessee.

I Green Day hanno quindi rilasciato un nuovo "lyric video" del brano "Troubled Times", contenuto nel loro recente album Revolution Radio.
L'occasione non è solo di onorare un personaggio storico come King, ma di criticare quello che viene spesso dipinto, e non solo dalla band, come uomo agli estremi opposti del pensatore di colore, cioé il neo presidente eletto Donald Trump. Nel corso del video, infatti, sono chiari i riferimenti più o meno ironici al nuovo occupante della Casa Bianca, inserito nel videoclip come chiaro nemico di tante immagini tratte dalle maggiori conquiste della storia USA in merito di diritti civili.

Non è la prima volta che i GD si schierano apertamente contro Trump, era già successo agli MTV EMA e agli American Music Awards, durante i quali avevano cantato "No Trump, no KKK, no fascist USA".
Sperando che non vada a finire come nella conclusione di questo filmato e ricordandoci comunque di omaggiare prima di tutto la memoria di un grande uomo come M.L.King, godiamoci questa nuova, caustica, release.

Foto di copertina di Sven-Sebastian Sajak