Goldwood, ovvero quando un distributore costruisce le sue chitarre

Goldwood, ovvero quando un distributore costruisce le sue chitarre

Il distributore piemontese Gold Music festeggia i suoi 18 anni creando il proprio marchio di chitarre acustiche: Goldwood.

Ve li ricordate i festeggiamenti per i vostri 18 anni? O ancora li dovete compiere e avete già preparato una ricca lista regali? Si sa, il "diciottesimo" è il compleanno forse più importante dell'era moderna, quello in cui si entra nell'età adulta.
Beh, in quanto a carattere e idee chiare il distributore Gold Music nell'età adulta c'è entrato da un bel po', ma per i suoi effettivi 18 anni di attività non poteva davvero farsi un regalo migliore: forti dell'esperienza già maturata con Takamine, per la quale hanno progettato due serie (Pro e G Selected), i ragazzi del team GM hanno messo in campo la propria produzione di chitarre acustiche e ovviamente il nome non poteva che unire la loro tradizione con quella del materiale principe del settore, il legno (wood).

Goldwood GW-PS-DCE-SS Goldwood GW-PS-DCE-SS

Questa idea è stato il frutto di ben anni di brainstorming, progetti e test, che oggi finalmente arrivano a un risultato reale, che si può toccare con mano e noi stessi lo abbiamo fatto al recente Acoustic Guitar Village di Cremona Musica 2018.
Durante la fiera, infatti, è avvenuta la presentazione ufficiale e siamo felici di mostrarvene una piccola clip video.

Quali sono gli obiettivi di Gold Music? 

Potremmo essenzialmente riassumerli così: far suonare chiunque e insieme nel mondo reale. Laddove chiunque significa davvero invogliare a imbracciare un strumento, duraturo e ben suonante, anche chi non ha grandi disponibilità economiche. Per capirci, da quello che ci è stato riferito si tratta di strumenti che sono nella spesa media di un qualunque musicista, anche neofita.
E quanto valgono? Il valore sonoro e costruttivo, in effetti, sembra davvero passar oltre quello monetario, dando smalto a quel famoso "rapporto qualità/prezzo" da tutti ricercato. 

Ma torniamo alla filosofia che Gold Music mette in questa serie: essere un po' meno "social" e molto più "sociali".
Cosa vuol dire? Ce lo spiegano loro stessi: "Siamo quotidianamente immersi in un flusso ininterrotto di informazioni ed input [...] Paradossalmente, nonostante l'immediatezza della comunicazione, si avverte sempre più chiara la sensazione che, dentro tanto rumore di fondo, ci stiamo perdendo: diluiti in convenzioni non più sociali, ma “social”, senza la possibilità di mettere in luce le nostre vere idee ed emozioni, non filtrate. La musica, per noi appassionati, è ancora una volta la panacea e la risposta. Ci offre una via d'uscita, la possibilità di godere la profondità e la complessità dei nostri pensieri, senza l'appiattimento di uno schermo da 5 pollici, e Goldwood vuole essere il compagno ideale di questi momenti, mettendo a disposizione del musicista di qualsiasi estrazione, strumenti musicali affidabili, belli da vedere e accessibili a tutte le tasche."

Ma quali chitarre ci saranno in Goldwood?

La scelta sarà piuttosto ampia, intanto tra le due serie Pianura e Collina, come avete sentito nel video (o letto nei sottotitoli visto il forte rumore di fondo, ma si sa, alle fiere affollate spesso i decibel sono un nemico agguerrito...), e poi tra le specifiche shape: Dreadnought, Grand Auditorium e Parlor, nelle finiture satinate e lucide e colorazioni natural e sunburst.

Potrete trovare le chitarre Goldwood nei negozi tra circa un mese o poco più, per avere maggiori informazioni sulla loro disponibilità collegatevi al sito di Gold Music.


Commenta