Fender dice Ultra: nuova linea di chitarre e bassi

Fender dice Ultra: nuova linea di chitarre e bassi

Modernità e performance su strumenti di alto profilo: è questa la promessa della nuova serie di bassi e chitarre Ultra recentemente annunciata da Fender.

Dopo una manciata di giorni di teasing adeguatamente alimentato con piccole anteprime disseminate sui vari canali web, ieri è stata finamente rivelata al pubblico quella che dovrebbe elevarsi al ruolo di nuova linea ammiraglia di strumenti del brand a stelle e strisce.
"Never play a Fender the same way again", recita il payoff della serie Ultra, e si tratta di un'affermazione compatibile con le sostanziali novità implementate sui nuovi modelli di bassi e chitarre elettriche.

Sono tre le innovazioni principali che troveremo sui nuovi strumenti. Partiamo parlando del design del body, il quale è caratterizzato dalla presenza di una comoda curva sul lato posteriore, nella zona in cui corpo e manico si uniscono; lo stesso neck joint è realizzato arrotondato, in modo da garantire un più confortevole accesso della mano sinistra (o destra per chi suona da mancino) al registro più alto della tastiera.

Sempre all'insegna della comodità ma anche del miglioramento della performance è il progetto del manico: profilo Modern D con tastiera a radius compound 10"-14" (22 i fret medium-jumbo su tutti gli strumenti) e una scorrevole finitura satinata.

Fender dice Ultra: nuova linea di chitarre e bassi


L'ultima delle tre novità introdotte è quella che riguarda più direttamente la voce di questi nuovi strumenti. Sia le chitarre che i bassi sono infatti equipaggiati con pickup Ultra Noiseless™, magneti a rumore zero realizzati in due differenti versioni: Vintage, per chi cerca il classico sound da single coil Fender, e Modern, per coloro che vogliono disporre di output elevati alla ricerca di sonorità più moderne.

Fender dice Ultra: nuova linea di chitarre e bassi

Soddisfacente la disponibilità di modelli e finiture di questa nuova Ultra Series. Per il modello Stratocaster sono ben tredici le finiture a disposizione, sei delle quali per la configurazione pickup HSS; sette sono le opzioni Telecaster (tutte nella tipica configurazione a due single coil), mentre gli amanti della Jazzmaster avranno quattro diverse possibilità di colorazione.

Non ci si è dimenticati dei bassisti, con cinque interessanti combinazioni per il design Precision, tutte caratterizzate dalla configurazione pickup P-J, mentre sono dieci le opzioni complessive per il modello Jazz, equamente suddivise tra 4 e 5 corde.


Commenta