Due elettriche Idol tra vintage e moderno per Washburn

Due elettriche Idol tra vintage e moderno per Washburn

A vent'anni dall'introduzione delle chitarre Idol, Washburn ha proposto da poco due nuove solid-body in fascia media con pickup Duncan e Buzz Feiten Tuning System.

Annunciate nel corso dello scorso Summer NAMM, le due elettriche sono caratterizzate dalla già nota cassa single-cut con design personale su linee sempre piuttosto tradizionali.
Interessante la dotazione di elettronica e hardware a fronte di un prezzo che si preannuncia invitante.

La Idol Standard S26 è una chitarra set-neck con cassa e manico in mogano che si rifà direttamente al modello originario WI64 di fine anni novanta.
In ebano la tastiera, "intonata" grazie al sistema brevettato da Buzz Feiten.
Hardware di qualità con meccaniche Grover e ponte tune-o-matic cromato.

Il carattere sonoro è offerto da una coppia di humbucker americani Seymour Duncan,  Standard '59 al manico e Custom 5 al ponte.
La presenza di un circuito VCC (Voice Control Contour) permette di selezionare un notevole numero di opzioni da full a split-coil agendo su un singolo selettore dedicato.

La Idol T16 mantiene la stessa linea ma cambia totalmente mondo chitarristico, andando a richiamare esteticamente e funzionalmente le caratteristiche del vecchio buon Telecaster.
In questo caso, ovviamente, si tratta di una bolt-on con cassa in frassino e manico in acero, impreziosita da un top in acero marezzato con sunburst di tipo vintage.

La chitarra si distingue dal mucchio dei meri imitatori grazie al ponte Wilkinson con sei sellette in ottone e soprattutto ai due pickup Duncan, un set di Vintage Stack Tele che sfrutta due bobine sovrapposte per garantire l'assenza di ronzio mantenendo definizione e twang.
È possibile comunque ottenere un effettivo suono single-coil grazie al coil-split azionato per mezzo del potenziometro push-pull di tono.

Maggiori informazioni sulle chitarre Washburn in generale dal nuovo importatore Casale Bauer.


Commenta