D'Addario Woodwinds: test day con Isabella Fabbri

D'Addario Woodwinds: test day con Isabella Fabbri

In collaborazione con il distributore Bode, il negozio bolognese All For Music vi invita Sabato 1 dicembre dalle ore 14:30 alle 18:30 per una demo dedicata alle ance e alle imboccature per clarinetto e sax di D'Addario Woodwinds.

Madrina e musicista dimostratrice dell'evento sarà Isabella Fabbri, giovane e talentuosa sassofonista italiana che dopo una formazione classica ha intrapreso sia la carriera solista che quella in orchestre sinfoniche e ensemble musicali  che combinano molte e varie influenze musicali.
Le sue performance hanno avuto il palcoscenici importantissimi, come quello del Teatro La Scala di Milano, l'Auditorium Parco della Musica di Roma, la Cité de la Musique et de la Danse di Strasburgo e molti altri, compresi festival internazionali in tutto il mondo, dal Brasile all'Est Europa e oltre.

Le sue collaborazioni vanno dalla Filarmonica della Scala all'Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e all'Orchestra La Verdi di Milano, nonché quella del Teatro Regio di Torino. Inoltre, motivo di orgoglio per un'artista italiana così giovane, registra per prestigiose etichette come la DECCA, che hanno fatto la storia della musica, soprattutto in ambito classico.

Sarà quindi lei a presentare le nuove serie di ance e imboccature D'Addario Woodwinds. Per chi conoscesse il marchio solo per la produzione di corde, sappia che l'azienda è una delle assolute leader anche nel campo degli accessori per strumenti aerofoni e proprio da poco, ad esempio, ha introdotto la sua prima imboccatura per sassofono classico, la Reserve Alto Saxophone, che permette un'intonazione sopra la media su tutto il registro dello strumento, un vasto range dinamico e una proiezione sonora ai massimi livelli.
Questo anche grazie alla lavorazione con tecnologia computerizzata che ne conferisce massima coerenza lungo tutto il suo profilo.

All For Music, D'Addario e Isabella Fabbri ti aspettano, collegati ora all'evento su Facebook.


Commenta