Check Sound, l'underground musicale dai demo tape ai social

Check Sound, l'underground musicale dai demo tape ai social

Check Sound è il nuovo libro di Daniele Galassi (Infernal Poetry, Dark Lunacy) che si concentra con spietata ironia sulla vita del musicista "dai demo tape ai social, cronache dall’underground e riflessioni a cavallo di due ere".

Dopo il piccolo cult 10 ragioni per iniziare a suonare e 1000 per smettere, Daniele Galassi torna con un nuovo libro che ci parla ancora una volta di musica.
Partendo dal vissuto di uno dei tanti che ci hanno provato, il libro zigzaga senza sosta e con spietata ironia tra aneddoti impossibili e riflessioni (spesso impietose) su come abbiano impattato vent'anni di internet su musicisti, mercato discografico e appassionati di musica.

Disponibile dal 1 giugno per Prospettiva editrice in libreria, digital store e sito dell'autore, Galassi regala inoltre ai curiosi la lettura dei primi due capitoli gratuitamente.

Vent'anni nel mondo della musica underground raccontati da uno di quelli che ci hanno "sbattuto le corna". Una lunga e tribolata cavalcata sbobinata con ironia irriverente che diventa il pretesto per parlare di CD che si smaterializzano in Mp3, fanzine che diventano portali web, scambi di lettere vergate a mano rimpiazzati da interazioni social.

Il tormentato microcosmo di una delle tante band desiderose di uscire dall'anonimato è il punto di partenza per un'incursione a briglia sciolta tra aneddoti tragicomici, personaggi felliniani e riflessioni - talvolta impietose - su come la rivoluzione digitale abbia sconquassato l'industria discografica, sedotto e messo in crisi musicisti, alterato meccanismi, aggiornato annosi interrogativi.

Cos'è diventato il mercato discografico? Chi ha tratto reali vantaggi dal web? Che valore diamo oggi alla musica? Come siamo arrivati a un mondo dove si ottiene più attenzione con la foto di un tagliere di affettati che con musica inedita? Ma soprattutto: non era meglio correre dietro a una palla?

Daniele Galassi è da sempre appassionato di scrittura, comunicazione, musica e viaggi. La sua vita si alterna tra il blog, i servizi di copywriting e il web writing. E, ovviamente, i libri e la scrittura.
Ha pubblicato il romanzo Dream on/Dream off (Prospettiva editrice, 2005) e la dissertazione satirica indipendente 10 ragioni per iniziare a suonare e 1000 per smettere (Puzzle, 2006-2008).

"Non vedo altari che non si possano dissacrare e non ho uno straccio di certezza, ma nell’era dell’immagine usa e getta mi piace pensare che la parola conti ancora qualcosa."


Commenta