A lezione dalle star internazionali della batteria

A lezione dalle star internazionali della batteria

Festival e drum camp autunnali per chi può recarsi all'estero a studiare e apprendere da auntentici maestri della batteria e delle percussioni.

Cominciamo con il tour de force didattico proposto annualmente dal Thomas Lang Drumming Boot Camp, che si svolgerà al Palm Garden Hotel  495 North Ventu Park Road, Thousand Oaks, California) da venerdì 9 a domenica 11 novembre.
Si studierà per tre giorni dalle 9 del mattino alle 6 del pomeriggio con un'ora e mezzo di intervallo per il pranzo. 

Il camp, del costo di circa 750 dollari, è aperto a un massimo di 25 batteristi di qualsiasi livello e stile, che saranno dapprima valutati e quindi seguiti con particolare attenzione, praticamente individuale, da uno dei top drummer della scena internazionale, autore di importanti testi e DVD didattici quali Creative Control e Creative Coordination.

Tre sedute da otto ore di studio in una classe di batteria per un totale di 24 ore complessive, che garantiscono a detta di Lang un miglioramento certo delle proprie performance. Gli studenti suoneranno insieme a Lang su delle batterie da studio, dotate di doppio pedale.
Oltre alle miracolose lezioni con Lang ci sarà anche la possibilità di visitare la fabbrica della DW. Info e iscrizioni sul sito muso-mart.com

Sabato 10 e domenica 11 novembre all'Olympia di Londra, The London Drum Show 2018, principale evento batteristico del Regno Unito, che prevede esibizioni di grandi artisti, session didattiche, un'esposizione di strumenti nuovi, uno spazio dedicato al Vintage, lezioni gratuite di strumento e tanto altro ancora.
Nell'auditorium che ospita il Mainstage si alterneranno per questa edizione il 10 novembre Gabor Dornyei (Stanley Jordan), Eddy Thrower (Lower Than Atlantis, One Direction) e un Tribute to Keith Moon: accompagnati dalla Marshall Natal Band, si esibiranno a scopo benefico (una raccolta fondi per la National Deaf Children's Society) JR Robinson, Pete Cater, Jonathon Rodney, Steve White, Gabor Dornyei e Pick Withers. 

Sempre sul palco principale, l'11 novembre di scena La star giapponese del web Senri Kawaguchi (David Sanborn, Lee Ritenour) e JR Robinson (Michael Jackson; Quincy Jones, Rufus & Chaka Khan; Barbra Streisand…).

Dedicato agli incontri didattici d'autore il Masterclass Stage, su cui si alterneranno il 10 novembre Jonathon "The Animal" Rodney (Skepta; Sway; Kano) e Pick Waters (Dire Straits). L'11 novembre di scena il veterano inglese Pete Cater, specialista di Big Band e jazz, quindi il vncitore del concorso Futurebeat. 

A forte vocazione didattica anche l'Education Stage, su cui saliranno il 10 novembre il costruttore canadese Ronn Dunnett (proprietario dell'omonima azienda e dello storico marchio George Way e straordinario fotografo) e l'11 JR Robinson; Gabor Dorney e Pete Cater. Da segnalare anche un'ulteriore possibilità didattica con gli esperti della rivista Rhythm (Colin Woolway; Pete Riley ed Erik Stams). Tutte le info e la possibilità di qìacquistare i biglietti su londondrumshow.com

"La madre di qualsiasi evento percussivo", secondo il funambolico Steve Smith, è la convention annuale della Percussive Arts Society, o PASIC, che si svolgerà quest'anno a Indianapolis, nell'Indiana (USA) dal 14 al 17 novembre.
Oltre 120 concerti, clinic, masterclass, laboratori, dimostrazioni di strumenti e presentazioni di prodotti editoriali legati alla nobile arte della percussione in tutti i suoi risvolti: dalla batteria agli strumenti etnici, dalle percussioni sinfoniche alle drum line, dalle tastiere (marimba, vibrafono, xilofono e affini) alle nuove tecnologie applicate alle percussioni…
Oltre 120 esibitori sfoggeranno i loro prodotti, mentre saranno ospitati dalla convention il festival dedicato alla Marching Percussion, oltre ai concorsi per solisti, piccoli ensemble e una DrumLine Battle.

Dall'incredibile lista degli artisti chiamati a esibirsi quest'anno vi segnaliamo solo qualche nome: per la batteria Nate Wood, Todd Sucherman (Stix), Aaron Spears (Usher), Glen Sobel (Alice Cooper), Jeff Hamilton, Henrique de Almeida, Zach Danziger, Dennis Chambers, Alex Acuña, Cindy Blackman Santana ed Emmanuelle Caplette.
Tra i percussionisti 'etnici' il conguero Karl Perazzo (Santana), la specialista del bodhran Cara Wildman, l'esperto di tamburi africani Matthew Henry

Tra i percussionisti 'classici' ci saranno anche Richard Weiner della Cleveland Orchestra, Don Liuzzi della Philadelphia Orchestra e Franck Epstein del New England Conservatory. Informazioni e biglietti su https://pasic.org

Sesta edizione, dal 7 al 9 dicembre 2018, per la sesta edizione del drum camp Spirit of New Orleans organizzato da Stanton Moore nel celeberrimo quartiere francese della città del delta del Mississippi. Per circa 750 dollari ci sarà la possibilità di studiare, oltre che con lo stesso Moore (batterista dei Galactic), con il suo maestro Johnny Vidacovich, con il formidabile Shannon Powell e con un'autentica leggenda della musica di New Orleans quale Ivan Neville.   

Il drum camp si svolgerà nello storico edificio coloniale El Cabildo a Jackson Square (costruito nel 1795), in partnership con il New Orleans Jazz Museum.
Prodotto dalla MUSO Entertainment, la stessa agenzia  del Boot Camp di Thomas Lang, lo Spirit of New Orleans celebra l'eredità e la ricchissima tradizione musicale della città della Louisiana; anche in questo caso gli studenti potranno applicarsi per otto ore al giorno per tre giorni, seguiti da Moore, dal suo leggendario maestro Johnny Vidacovich e da Shannon Powell, con in più il sabato mattina una master class con il cantante e compositore Ivan Neville dei Neville Brothers)

I partecipanti potranno anche esibirsi al concerto finale del SONO che si terrà nel principale jazz club della città, lo Snug Harbor. Per registrarsi al SONO Drum Camp: www.muso-mart.com


Commenta