L-Acoustics e le musiche di Harry Potter in Australia

L-Acoustics e le musiche di Harry Potter in Australia

L-ISA, la tecnologia di audio immersivo targata L-Acoustics, ha incontrato la colonna sonora di Harry Potter in un evento australiano nel novembre scorso.

Organizzato tra gli altri da Warner Bros. Consumer Products, il concerto si è tenuto all'Entertainment Centre di Adelaide, nella zona meridionale dell'Australia, dove la locale Adelaide Symphony Orchestra ha eseguito le musiche tratte dalla pellicola "Harry Potter e il prigioniero di Azkaban". Si è trattato del primo utilizzo in assoluto del sistema L-ISA Hyperreal Sound nell'intero emisfero australe.

L'allestimento è stato curato da Novatech, una delle principali realtà australiane nel settore, che già in precedenza aveva avuto modo di lavorare con prodotti L-Acoustics in contesti di ogni sorta e dimensione. L'opportunità di utilizzare il nuovo segmento tecnologico sul suolo dell'isola oceanica è stata ricercata dal momento del suo rilascio sul mercato, fino a concretizzarsi nella collaborazione con la Adelaide Symphony Orchestra, partner di lungo corso dell'azienda e soggetto di ideale applicazione.


Un video con gli highlights dell'evento

Il setup L-ISA era composto da 126 canali di input e ha utilizzato una soluzione di design L-ISA Wide. Sono stati impiegati un totale di 84 cabinet L-Acoustics Kara disposti in sette colonne da 12 ciascuna, opportunamente distanziate tra loro per garantire separazione e localizzazione alla sorgente, e inoltre due gruppi di extension speaker Kiva II (ognuno da 12 elementi), più due array sospesi di subwoofer composti da 4 SB28 ciascuno.

Il sistema di monitoraggio comprendeva 10 cabinet X15 HiQ e altri 8 X8. Il controllo è stato affidato alla mixing console DiGiCo SD10 per la parte Front-of-House e all'AVID S6L per i monitors, connessi attraverso 3 loop ottici Optocore.
Charles Gagnon è il tecnico che si è occupato del missaggio del soundscape dello show e ha utilzzato il software L-ISA Controller per effettuare i necessari aggiustamenti in tempo reale.

L-Acoustics e le musiche di Harry Potter in Australia

Gagnon si è dichiarato fan della prima ora dell'audio immersivo e del surround sound, raccontando di essere stato coinvolto in relativi progetti sperimentali sin dai primi anni 2000: "I progressi nel tempo di processamento e negli algoritmi hanno reso i sistemi basati su oggetti più practici, così sono intrigato (ma non sorpreso) riguardo l'emergere di questi sistemi nel competitivo mercato del live sound".

All'utilizzo il software di controllo ha dimostrato di essere intuitivo, con una GUI di ottima progettazione che ha reso semplice effettuare rapidamente anche aggiustamenti di ampia portata: "Sono compiaciuto del risultato", ha dichiarato, "soprattutto per la chiarezza di interazione, per la localizzazione e per la coerenza e trasparenza in generale del suono on-stage. È stata una grande esperienza e vorrei assolutamente utilzzarlo di nuovo".

Tutte le informazioni sui prodotti L-Acoustics possono essere trovate sul sito web del distributore Sisme.


Commenta