Il sistema In-Ear di Audio Technica nelle orecchie di Claudio "Kougla" De Leo

Il sistema In-Ear di Audio Technica nelle orecchie di Claudio "Kougla" De Leo

Claudio "Kougla" De Leo è un chitarrista professionista che in questo momento sta godendo di una carriera di successo, già endorser del prestigioso marchio Music Man, di cui imbraccia l'ultima nata St. Vincent, e attualmente nella band Articolo 31 - 2.0, al cui capo troviamo DJ Jad, l'altra metà della band originale fondata con J-Ax negli anni '90.
Sisme, distributore italiano del brand Audio Technica, ci comunica che De Leo ha recentemente deciso di adottare nel suo equipaggiamento il sistema in ear monitor M3.

M3 è il sistema avanzato di monitoraggio wireless che offre 1321 frequenze selezionabili e il "Personal Mix Control", che dà la possibilità ai musicisti di regolare il proprio mix e volume per avere sempre un ascolto chiaro e personalizzato.
È possibile utilizzare fino a 16 sistemi M3 su un palco e il singolo trasmettitore (M3T) può usare un numero illimitato di ricevitori.

Il sistema In-Ear di Audio Technica nelle orecchie di Claudio "Kougla" De Leo

Al sistema M3 Claudio ha affiancato gli auricolari Audio Technica ATH-E70, il top della serie E, con 3 driver ad armatura bilanciata che garantiscono un alto livello di SPL e ampio range di frequenza così da offrire la massima qualità d'ascolto.

Il sistema In-Ear di Audio Technica nelle orecchie di Claudio "Kougla" De Leo

"Ho fatto uno scan delle frequenze con M3" ha dichiarato De Leo "perché appena hanno acceso i radio microfoni ho notato in cuffia dei disturbi (sicuramente i microfoni erano settati su frequenze vicine a quelle dell'M3), dopo lo scan... silenzio! Lo uso con la configurazione L R mix miscelando il suono con il segnale del click, il tutto ha un bel volume ed è comodissimo poter scegliere dal ricevitore la miscelazione."

Continua: "gli auricolari sono comodi da far paura, spesso mi muovo e salto e non si sono mossi di un millimetro, il suono è fedelissimo, anche i bassi come la cassa e il basso sono veramente definiti, nessuna distorsione, hanno un ottimo isolamento; io uso anche un monitor sul palco (che uso come "riserva") ma praticamente non lo sentivo, verso la fine dello show li ho tolti un attimo e mi sono reso conto del volume del palco, che fino a quel momento non avevo proprio sentito... quindi ottimi!"