Cranborne Audio espone i suoi primi modelli

Cranborne Audio espone i suoi primi modelli

Dalla forte epurazione di operatori del settore pro audio fatta da Samsung con i dipendenti dell'ex gruppo Harman (ah, chissà cosa direbbe il buon Sidney!) nella seconda metà dello scorso anno e che ha scaricato 650 persone.

La maggior parte di questi operatori sono ingegneri esperti in diversi campi dell'audio e delle tecnologie inerenti, e stanno creando piccole realtà quali Austrian Audio e recentemente Cranborne Audio che ha esposto i primi prodotti in anteprima al NAMM 2018.
Come enunciato nel sito, l'obiettivo di Cranborne Audio e la visione del team è di rendere a fonici e musicisti moderni la registrazione hi-end più accessibile, infatti tutti i progetti sono altamente ingegnerizzati e ottimizzati per applicazioni analogiche e digitali ad alte prestazioni.

La considerazione base è che lo studio del 21° secolo può essere ovunque: una camera da letto, una cantina, un magazzino... ovunque l'artista abbia l'ispirazione. Grazie a computer, DAW e plug-in disponibili oggi, il supporto digitale è totalmente accessibile ma l'hardware necessario per la registrazione spesso può limitare i risultati.

Pertanto i prodotti di Cranborne Audio sono realizzati per applicazioni analogiche e digitali ad alte prestazioni e i preamplificatori microfonici analogici discreti e i bus di somma danno al tuo suono più dinamica, maggiore margine dinamico e minor rumore.
La conversione A/D-D/A di alta qualità e il clock digitale consentono una maggiore precisione sonora, più dinamica e meno jitter. Questi nuovi prodotti sono progettati, ingegnerizzati e realizzati nel Regno Unito da un team di progettazione del prodotto che è responsabile di numerosi prodotti pluripremiati dei migliori marchi audio professionali.
L'obiettivo dei progettisti di Cranborne Audio è di progettare e realizzare capolavori per soddisfare la loro esigenza di eccellenza, la quintessenza di ciò che conta e mettendoci l'anima in questi strumenti.

Il primo prodotto, probabilmente il più interessante per tutti dal musicista al professionista, è il pre Camden 500 un preamplificatore microfonico che utilizza componenti, circuiti e tecniche di produzione moderni per ottenere quel suono "vintage" che molti musicisti e i fonici desiderano.
Questo pre ridefinisce il termine "lineare" rispetto alla risposta di fase e di frequenza e Il design assicura che, quando è richiesta la massima chiarezza e dettaglio, l'intera gamma di frequenze arriva al registratore allo stesso volume e allo stesso tempo con meno dello 0,001% di THD e 128dB di EIN. Ma soprattutto il controllo "Mojo" per gestire una saturazione con controlli "Thicken" e "Pop" per dare il calore o brillantezza "vintage" alle tracce.

L'altro dispositivo è il Cranborne 500R8 realizzato per essere il fulcro onnicomprensivo dello studio, non solo lo chassis per 8 moduli della serie 500, ma anche la nuova interfaccia audio USB 30 I/28 O, controller di monitor, expander ADAT e sommatore 8:2 di alta qualità.

Il 500R8 porta ad un livello successivo l'elettronica analogica e l'integrazione USB utilizzando i preamplificatori della serie 500 preferiti come front-end personalizzabile direttamente nella DAW per la registrazione. Consente di inserire moduli EQ, compressore, saturazione ed effetti nelle registrazioni riproducendo sorgenti USB nei tuoi moduli e ri-registrandole nella DAW.
I convertitori senza compromessi con un eccellente rapporto segnale/rumore e il clock interno a jitter bassissimo assicurano la ripresa di ogni sottile sfumatura analogica del preamplificatore, del microfono e dell'esecuzione con la massima attenzione ai dettagli e con dinamiche complete.

La terza novità è il Cranborne 500ADAT (in foto di copertina), un ottimo expander ADAT che integra lo chassis da 8 della serie 500 ADAT I/O per consentire l'espansione di 8 canali di uno studio dotato di Cranborne o qualsiasi interfaccia audio con porta ADAT.
Infatti il 500ADAT usa i preamplificatori della serie 500 come front-end analogico, personalizzabile direttamente nell'interfaccia ADAT per la registrazione e di riprodurre sorgenti ADAT attraverso i moduli e quindi ri-registrare nella DAW. È dotato di 2 uscite per cuffia, con livelli individuali di mix, e connessione BNC per clock I/O, oltre 4 porte Cranborne CASTTM RRTT per espansioni future e di una porta 1 Cranborne CASTTM AUX per concatenare circuiti di monitor e sommatoria.

Sean Karpowicz, il boss di Cranborne, afferma "We're here to help musicians make magic and express themselves, and in some way, become part of our Cranborne Audio family".

Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale Cranborne Audio.


Commenta