Allen & Heath si conferma una scelta da professionisti

Allen & Heath si conferma una scelta da professionisti

Allen & Heath rimane un nome ben saldo nelle scelte dei fonici grazie ai suoi modelli SQ e dLive.

Al MiR non ci si poteva aspettare altro che un grande stand con ogni tipo di ultima tecnologia targata Allen & Heath, grazie al suo distributore italiano Exhibo.
E così è stato, infatti non ci siamo fatti scappare l'occasione di intervistare Stefano Brusa, specialista del marchio, che ci ha presentato la carrellata di prodotti protagonisti del 2019, a partire delle serie di mixer SQ, più abbordabili ma allo stesso modo moderni ed effiicienti, fino ai poderosi dLive, top di gamma del brand inglese.

Abbiamo così potuto vedere da vicino 3 modelli di SQ (SQ5, SQ6 ed SQ7), nuovo standard della fascia "media", spesso presenza fissa in molteplici situazioni. Come ci dice Brusa, gli SQ hanno cambiato le regole del gioco grazie al fatto di aver trasportato dentro questi mixer la tecnologia di processore FPGA, lo stesso delle macchine dLive.
Quindi grande potenza di calcolo, bassissima latenza, coerenza di fase... il tutto ad un prezzo che non fa paura.

Si passa poi ai più onerosi, ma anche più performanti, dLive, che oramai hanno bisogno di ben poche presentazioni.
Abbiamo visto in particolare un modello della serie C, leggermente più economica della serie S ma solamente per motivi di ridondanza di dati e alimentazione, mentre la potenza di calcolo è esattamente la stessa.
Questo dona alla serie dLive un'ottima scalabilità, in modo che il professionista può avvicinarsi gradualmente al top di gamma facendo la dovuta esperienza su modelli "minori".

Ma non abbiamo ammirato solo i mixer, nell'obiettivo della nostra videocamera sono entrati anche alcuni controller, le belle stage box e... non resta che gustarvi il video!


Commenta