ETC rivoluziona il lighting con Augment3d

ETC rivoluziona il lighting con Augment3d

Quando durante il MiR 2019 siamo arrivati allo stand di ETC non credevamo ai nostri occhi: davvero un software può finalmente fare questo?

Si chiama Augment3d ed è un visualizzatore davvero rivoluzionario che verrà presto integrato nelle console della serie EOS.
Se fosse solo un visualizzatore del nostro sistema di lighting, tuttavia, non ci sarebbe nessuna novità, poiché da tempo esistono queste tipologie di tool. La rivoluzione è data dal fatto che siamo di fronte a un vero e proprio strumento di programmazione che renderà il nostro lavoro estremamente più intuitivo e veloce grazie alla capacità di interagire con gli oggetti nello spazio.

Insomma, in maniera totalemte WYSIWYG sposteremo le nostre luci e useremo tutti gli strumenti, come ad esempio i punti di ancoraggio, che consentono di spostare i proiettori nella direzione che preferiamo.
Anche i fasci disegnati dal centro della lente del proiettore fino al punto di proiezione non solo sono visibili in tempo reale, ma lo sono anche quando i dimmer sono spenti, consentendoci di fare un puntamento al buio.

C'è poi la funzione "point of view", cioé il poter guardare la scena dal punto di vista del proiettore, per puntare oggetti nascosti che assai difficilmente potremmo scorgere dalla nostra posizione in console.
Pensate sia finita qui? Beh, ovviamente no, quindi prendete un bel respiro cari professionisti del lighting perché alla fine di questo video è probabile che vorrete mettere le mani su Augument3d al più presto.

Dovrete solo portare un po' di pazienza, perché la versione finale dovrà ancora uscire, anticipata da una beta questa estate, quella appunto che abbiamo visto al MiR.
Per aggiornamenti rimanete collegati al sito ufficialer ETC.


Commenta