L’analisi di oggi verterà sul primo chorus di solo di Jim Hall sul brano “Poor Butterfly”, brano tratto dal disco del sassofonista Paul Desmond, Glad to be Unhappy (1964). ...
Oggi siamo ospiti di Enrico Moccia, il quale ci ha aperto le porte del bellissimo Tube Recording Studio proprio durante le registrazioni del nuovo album di Umberto Fiorentino e Fabio Zeppetella, che vede la luce a distanza di circa 10 anni dal loro precedente lavoro in duo, Temi, variazioni e metamorfosi, dedicato al g ...
Lo stile di Jim Hall si consolidò grazie alle numerose collaborazioni dell'artista con i grandi del jazz, il suo rapporto con la musica fu unico, egli la considerò come un mezzo per rompere ogni tipo di barriera, per poter educare ed essere educati reciprocamente; la musica fu per l'artista non soltanto una passione ...
Jim Hall nacque nella città di Buffalo, New York, il 4 Dicembre del 1930 da una famiglia di musicisti: la madre, infatti, suonava il piano, suo nonno il violino e suo zio la chitarra; Jim nutrì subito una grande curiosità verso la musica e a 10 anni iniziò ad avvicinarsi alla chitarra, quando la madre gliene regal ...
Le nuove Jackson firmate da Adrian Smith degli Iron Maiden
Quando si parla di ritmica, anche il delay può dire la sua
I microfoni Audio-Technica ATRx per podcast e streaming

Il basso degli Iron Maiden in un Tech 21 SansAmp
Arriva il Drum Summer Camp 2020 con Dario Esposito

Bisogna farsi trovare sempre pronti per il successo