Fender Competition Pedals

Fender Competition Pedals
In passato Fender si è resa famosa anche per la realizzazione di alcuni effetti a pedale abbastanza particolari, che sono però riusciti ad entrare nell'immaginario comune di alcuni chitarristi. Il Fender Blender è un pedale must-have per ogni amante del grunge, il Fuzz-Wah stuzzica le voglie di ogni chitarrista dall'animo 70ies, in questi giorni però, casa Fender torna alla ribalta nel mercato dell'effettistica con il lancio di una nuova linea di pedali economici chiamata Competition Pedal Series. L'obbiettivo di Fender è quello di realizzare una serie di pedali che riesca a regalare una buona qualità sonora, in un box durevole e ad un prezzo competitivo.

Indubbiamente un progetto del genere è un'idea a lungo raggio, ma per il momento sono solamente quattro gli effetti ad essere stati rilasciati: Drive, Distort, Chorus e Delay.
Quattro sonorità standard, solitamente la base da cui partire con la costruzione della propria pedalboard. Fender Drive è un overdrive di stampo classico, tipico degli anni 60 e 70, capace però di spingersi anche in territori abbastanza carichi per quanto riguarda il livello di distorsione. Fender Distort invece, nonostante il nome sembri uscito da una qualche provincia del basso Trentino, è una tipica distorsione Hard Rock anni 80, che può essere ben completata dal Fender Chorus, in un mix perfetto per ricreare al meglio tutto il glam che più ci attrae. Infine il Fender Delay è un echo capace di variare dallo slapback echo riverberato fino a ripetizioni molto più lunghe e meglio adatte ad emozionati momenti solistici.

Non è ancora stata rilasciata alcuna notizia riguardo la data di rilascio, ma dovremo comunque attendere la presentazione ufficiale della Competition Series all'imminente Winter NAMM Show che si terrà dal 24 al 27 gennaio prossimi.

Tags


Autore