Come riconoscere una chitarra Fender originale al 100%

Come riconoscere una chitarra Fender originale al 100%

Sto per acquistare una Fender, magari una Custom Shop, ma è un originale o un falso? È stata modificata? C'è qualcosa di assemblato che non era tra le parti originali?

Le Fender sono tra le chitarre più amate del pianeta non solo per il loro suono, ma anche per la possibilità di essere modificate anche in maniera piuttosto importante con pochi e semplici interventi di liuteria, talvolta con qualche facile colpo di vite.
Difatti, sono innumerevoli i casi di assemblaggi con pezzi originali o di terze parti (autorizzate si spera!) o di strumenti originali che hanno subito qualche variazione a seconda delle necessità maturate dai proprietari durante gli anni (un humbucker al ponte, un cambio del manico, ecc.).

Su questo non ci sarebbe nulla di male, persino su uno strumento Custom Shop, pagato magari fior di quattrini ma poi si sa... la curiosità del cambiamento è sempre dietro l'angolo (talvolta diventa un'ossessione...).
Il problema, però, si pone quando uno strumento modificato, o addirittura totalmente assemblato, viene rivenduto come completamente originale.

Come si può, quindi, riconoscere con sicurezza uno strumento Fender originale al 100% così com'è uscito di fabbrica?
Beh, sicuramente la Fender stessa con i suoi numeri di serie può venirci incontro, ma a volte neanche questo è sufficiente, quindi nel video di oggi sarà Davide Tomassone in persona, coadiuvato da Michele de Mattheis, a svelarci tutti i segreti per arrivare fino in fondo con la nostra indagine.

Per andare sul sicuro, ovviamente vi invitiamo a visitare i negozi di Bologna e Roma di Sergio Tomassone, dove l'originalità è di casa da decenni e veri esperti possono guidarvi alla prova e alla scelta del vostro strumento tra una varietà di modelli davvero sconfinata.


Commenta