Inseriamo una melodia tra gli accordi

Inseriamo una melodia tra gli accordi

Nelle lezioni precedenti abbiamo visto diversi modi per costruire ed eseguire degli arpeggi, combinandoli con il groove di thumbpick. Arpeggi con note in battere, con note in levare, con variazione dell'ordine delle prime tre corde, e anche arpeggi misti. Fino adesso la mano che più lavorava era la destra, perché fondamentalmente la mano sinistra rimaneva sempre "ancorata" agli accordi.

In questa lezione proviamo a incorporare agli accordi (C - F - Am - F) una semplice melodia, costituita sia da note in battere che da note in levare, combinando quindi il movimento della mano destra ad un movimento più articolato della mano sinistra.
Essendo il giro di accordi scelto in tonalità di C maggiore, anche le note della melodia (C - D - E - G - C) sone "prese" dalla scala di C maggiore.

È sicuramente sempre molto utile analizzare e comprendere lo sviluppo di una melodia non solo dal punto di vista delle note suonate, ma anche dal punto di vista ritmico. A questo punto ti dovrebbe essere abbastanza chiaro come "posizionare" le note di una melodia, che siano esse in battere o in levare, in modo da incastrarle con il groove sottostante.
Ricorda sempre di usare il dito corrispondente nella mano destra a seconda della corda in cui si trova la nota della melodia (indice per la terza corda, medio per la seconda, anulare per la prima).

Come per la lezione precedente, vorrei che questa lezione fosse per te uno stimolo e un input che ti permetta poi di creare e sviluppare delle melodie tue, mescolando liberamente note in battere e note in levare e provando ad utilizzare delle progressioni armoniche più articolate.
Buona lezione!