I 10 comandamenti di Derek Trucks per una jam session

I 10 comandamenti di Derek Trucks per una jam session

Il grande chitarrista americano Derek Trucks fa il suo decalogo di consigli preziosi per non sfigurare durante una jam session.

La Jam è uno dei momenti più divertenti per un musicista, ma è anche un terreno di prova per testare non tanto le proprie abilità musicali, quanto quelle umane. Perché deve essere chiara una cosa: durante una jam dovrete molto più "ascoltare" che "suonare", creando un dialogo musicale con persone che magari sono a voi sconosciute e con le quali dovrete creare empatia nel modo più semplice e veloce possibile.

Questo non è facile e non lo è mai soprattutto per i chitarristi, spesso affetti da esagerazioni solistiche da primedonne. Ma non vi preoccupate, c'è il mitico Derek Trucks, uno dei più bravi chitarristi contemporanei, a darvi qualche dritta per far sì che vi richiamino alla jam session la seconda volta...

1. Ascolta prima di tutto

Assicurati che quando sei sul palco con gli altri, tu stia prestando attenzione a quello che sta succedendo e non chiuderti mai nel tuo mondo.

2. Rispetta lo spazio musicale altrui

Il modo più semplice per uccidere quello che si chiama "vibe" è saltar dentro alla performance e giocare le tue carte troppo presto, mentre qualcun altro sta ancora cercando di costruire qualcosa. Lascia che le cose accadano in maniera naturale.

3. Assicurati di raccontare una storia

Non suonare solamente scale e non riempire tutti gli spazi. A volte le persone ricorrono a tali tattiche solo per riempire i vuoti ma è sempre un errore. Gli assoli più lunghi non sono sempre i migliori assoli. Devi sempre avere qualcosa da dire.

4. Suona con emozione

Sii sempre consapevole di quale emozione vuoi trasmettere e prova a sfruttarla. Quando ascolti un grande solista puoi spesso percepire cosa sente. Non ci vogliono parole per esprimere un pensiero; puoi senz'altro esprimere le emozioni musicalmente e dovresti sempre sforzarti di farlo.

5. Non usare mai il palco per esercitarti

Non perdere tempo. È fantastico rischiare, ma non provare cose di cui non si è sicuri. La pratica la devi fare fuori dal palco.

6. Tratta il palcoscenico come la tua "chiesa"

Se vuoi che la gente rispetti ciò che stai facendo e pensi che significhi qualcosa, devi essere il primo a rispettare il palco. Tutti i grandi artisti trattano il palco come se fosse "santificato".

7. Assicurati che le tue intenzioni siano giuste

Non sei lassù per aumentare il tuo ego o promuovere la tua carriera. Dai un senso a quello che stai facendo e apprezzalo. Non andrai da nessuna parte musicalmente se vai sul palco per impressionare le persone.

8. Contribuisci al buon suono della band

Non limitarti a mettere in evidenza solo ciò che fai tu; devi servire il gruppo e la musica. Suonare a ritmo dietro qualcuno o abbassare la propria dinamica (o silenziarsi del tutto) al momento giusto è importante tanto quanto il solo. Alcune persone suonano bene i loro assoli, ma sono costantemente di intralcio su tutto il resto.

9. Guarda avanti, fai progressi

Non guardarti mai indietro e dai al pubblico qualcosa di nuovo invece di affidarti agli stessi vecchi trucchi. Dovresti sempre essere ispirato da cose nuove. È importante passare oltre, uscire dalla routine.

10. Capisci quello che stai facendo?

Fai quello che vuoi e che ami. Se stai suonando con qualcuno, dovresti farlo al meglio. Non importa quale sia l'occasione, non risparmiarti e vai fino in fondo!

Fonte originale: AlanPaul.net


Commenta