Combinazione tra plettro e legato nello stile di SRV

Combinazione tra plettro e legato nello stile di SRV

Nella precedente lezione, parlando di fraseggio idiomatico e creatività musicale, abbiamo sottolineato l'importanza di partire da un'idea musicale, che deve essere figlia di un ascolto approfondito del genere che stiamo trattando, in questo caso il blues.

Spesso succede, specialmente nell'ambito del blues-rock, che rimaniamo fossilizzati solo sul concetto di "idea", come se in questo genere musicale, le dita e la tecnica non debbano avere un'importanza. Nell'ambito del rock e del metal sono stati prodotti migliai di metodi di tecnica e di scale, mentre nel blues si parla solo del linguaggio e del fraseggio senza poi entrare nel merito dell'esecuzione.

Se prendiamo ad esempio Stevie Ray Vaughan o ancora di più Joe Bonamassa, ci accorgiamo che la difficoltà di esecuzione dei loro soli è altissima, e, di chitarrista in chitarrista abbiamo delle differenze tecniche sostanziali.
Vi proporrò in questa lezione degli esercizi di combinazione di plettro e legato che vi aiuteranno ad avvicinarvi ad una sonorità "Vaughaniana".

Il primo esercizio si basa sul suonare in senso ascendente una pentatonica maggiore di sol (ma potremmo utilizzare qualunque altro box con due note per corda) e in senso discendente il box successivo. Il tutto con una divisione ritmica a sedicesimi.

Spendo un minuto per parlarvi della pennata in questi esempi: la cosa più istintiva è una sorta di pennata ergonomica o "sweep" che assecondi il senso ascendente o discendente delle note. A mio avviso però, il primo studio va fatto con la pennata alternata. Questo non tanto per quanto riguarda gli esempi fatti sulle scale, ma più che altro sui licks con fraseggi stretti e reiterati.

Ora vi propongo sempre una scala pentatonica maggiore, questa volta con l'aggiunta della blue note, che complicherà notevolmente l'esecuzione, sia per motivi di asimmetria di note (avremmo infatti delle corde in cui suoneremo due note, e delle altre corde in cui ne suoneremo tre), sia per motivi di spostamento ritmico (non avremo sempre la pennata in corrispondenza del battere).

Infine, vediamo dei lick a metà fra un esercizio ed un fraseggio. Mi raccomando di tenere sempre presente il riferimento sul battere nel fraseggio.