Chitarra solista: la potenza è nulla senza il controllo

Chitarra solista: la potenza è nulla senza il controllo

Come abbiamo visto nella scorsa puntata, un consiglio che do a tutti quanti, che per primo cerco di seguire sempre, è quello di provare le improvvisazioni prima su base rallentata. Con questo intendo dire suonare su una base più lenta, ma rallentare il fraseggio come un vero e proprio "spelling". Adesso suonerò lo stesso esempio a velocità normale, a voi la base:

Naturalmente, alcune figurazioni più veloci come le terzine di sedicesimo, creano un problema tecnico e andranno studiate a parte. Creerò una linea solistica improvvisata sulla stessa base, mischiando le figurazioni ritmiche presenti nel foglio (e non).

Vincenzo Grieco Official Website
Official Facebook Page