7 utili consigli quando non c'è tempo per riscaldarsi

7 utili consigli quando non c'è tempo per riscaldarsi

Benché abbiamo scritto diverse volte quanto sia importante il riscaldamento, ci sono delle situazioni in cui non c'è proprio il tempo materiale per riscaldare a dovere gli arti.

Capita infatti di dover cominciare un concerto con un preavviso limitatissimo oppure una pausa di qualche minuto nel mezzo dell'esibizione. Certo, parlarne ora nel pieno di un caldo luglio può apparire strano, ma pensate a coloro che anche durante l'estate affrontano qualche live in alta montagna oppure in paesi esteri dove le temperature scendono vertiginosamente all'imbrunire o dove addirittura le stagioni sono del tutto invertite rispetto a noi.
E poi, è bene che inizate a prendere appunti per il prossimo inverno, prima di arrivare impreparati!

In casi di temperature rigide, un semplice riscaldamento potrebbe non essere adeguato, dovendo ricorrere ad altri stratagemmi.
In questa puntata, proponiamo alcune soluzioni "last minute" per riscaldare gli arti.

1) Il "Balsamo Sifcamina"

È una pomata dove il principio attivo risulta essere l'olio di canfora (noto anche come balsamo di tigre). È utilizzata sia per i dolori articolari ma soprattutto per il riscaldamento articolare.

L'uso di questa pomata, è propedeutica all'inizio dell'allenamento o della performance: il calore immediato che sprigiona (accompagnato da un notevole rossore della zona di applicazione) permette di riscaldare in modo così efficace l'articolazione da poter procedere poi alla normale esibizione senza incappare in fastidiosi dolori.

Applicare una quantità di balsamo proporzionata alla superficie da trattare. Con la punta delle dita, frizionare delicatamente fino a completa penetrazione attraverso la cute.
Si tratta di un medicinale, quindi leggere sempre il foglio illustrativo prima dell'uso.

2) Scaldamani istantanei 

Molto utili gli impacchi caldi istantanei monouso o riutilizzabili che possono riscaldare immediatamente la parte interessata. Online si trovano moltissime soluzioni valide.

3) Mangiare zenzero

Questo è un alimento termo genico, il che significa che è in grado di produrre calore quando l'organismo lo metabolizza. Bere una tisana quando necessario.

4) Usare dei guanti

È normale che le mani diventino fredde, quando sono esposte a un clima rigido. Sembra banale come consiglio ma attenzione: accertatevi che coprano anche i polsi, in quanto in quella zona si disperde molto calore.

5) Non bere alcolici

Sebbene diano la sensazione di calore, in realtà gli alcolici abbassano la temperatura corporea dilatando i vasi sanguigni sulla cute e sottraendo del prezioso sangue caldo agli organi interni a favore delle estremità.

6) Scaldare le mani vicino ad una fonte di calore.

Le stufe, i termosifoni ecc. sono in grado di rilasciare molto calore. In alternativa, usare dell'acqua calda sui polsi e sulle mani per qualche minuto. Asciugarsi bene alla fine.

7) Crema di ginepro

Le bacche di ginepro hanno molteplici proprietà benefiche per l'organismo. Vengono usate sia in cucina che nella medicina naturale. La crema in particolar modo, viene utilizzata sia per i dolori articolari sia per il riscaldamento articolare. Usare una minima quantità di prodotto in quanto sprigiona calore immediato e un notevole rossore sulla zona applicata.


Commenta