Come accordare bene le pelli della batteria

Come accordare bene le pelli della batteria

In studio o in un live show, il primo passo per ottenere un buon suono di batteria è accordare bene le pelli, con meticolosità e orecchio!

Potete avere tutti i plug-in o l'hardware che volete, potete essere dei bravissimi batteristi, potete anche provare a "metterci una pezza" con qualche uso smaliziato dei gate... ma non avrete mai un buon suono di batteria senza aver accordato bene le sue pelli!
Il paragone è diretto con la chitarra o altri strumenti, se i componenti del nostro drum kit non sono ben accordati il problema non è solo per le code, che peraltro potrebbero non essere affatto nocive (anzi), il punto è che ciò che sta suonando è stonato. Quindi, avremo un suono da dilettanti!

Essere professionisti vuol dire, invece, presentarsi sul palco o in studio con una batteria ben settata, preferibilmente non con le pelli cambiate il giorno stesso. In questo modo, si eviteranno brutte figure con i fonici e si godrà di un suono al massimo livello.
Ovvio, il resto del lavoro lo fa il vostro talento, che siate batteristi o che siate gli ingegneri del suono dietro i mixer.

Tommy Dell'Olio e Davide Colombi ce lo spiegano, stay tuned per il secondo episodio!

Segui Tommy Dell'Olio su:

>>> Vai alla puntata precedente <<<


Commenta