Jaco Pastorius e il tapping sul basso

Jaco Pastorius e il tapping sul basso

L'idea del tapping è quella di suonare le note in un modo che altre tecniche non permettono. Qualcuno associa questo tipo di tecnica al pianoforte, chi alla batteria. Io personalmente credo sia un qualcosa nel mezzo: cioè, sia percussivo che lirico.

In questo esempio ho adattato la tecnica per suonare melodia e groove di un brano molto conosciuto, "The Chicken" di Pee Wee Ellis (sassofonista anche per James Brown). Questo brano inoltre è stato suonato e diffuso nella comunità dei bassisti perché Jaco Pastorius la suonava spesso nei suoi live show.

Venendo alla meccanica dei movimenti, bisogna prendere in considerazione due elementi fondamentali:

  • il Muting
  • l'Hammer on

Qualsiasi cosa si voglia mutare sulla tastiera, qualsiasi mano si intenda utilizzare, bisogna controllare le risonanze non desiderate. In questo vitale compito credo che la fretting hand sia quella che più possa essere utile.
Quando suonate un groove con gli hammer on fate sempre attenzione che le note (tutte!) abbiano la lunghezza e la pulizia che desiderate.

Per quello che riguarda la picking hand (destra per i destrorsi) suggerisco un semplice esercizio che al contempo aiuta a sviluppare forza e destrezza su tutte le dita: la scala di Do maggiore.

Jaco Pastorius e il tapping sul basso

Potere suonare con entrambe le mani contemporaneamente, o anche come riscaldamento, suonare prima una e poi l'altra e poi metterle insieme.
Una volta che avete acquisito un po' di destrezza cominciate a muovere le note, prima a livello ritmico e poi anche a livello melodico. Dopodiché il gioco è fatto. Avete due linee indipendenti a qualsiasi intervallo.

Vi auguro buon divertimento e buona musica e se avete dei commenti potete lasciarli qui su Musicoff o raggiungermi sul mio sito ufficiale e sulla mia pagina Facebook.