Come si tiene un ukulele

Come si tiene un ukulele

Tenere un ukulele potrebbe apparire a prima vista semplice ed immediato. Non sottovalutiamo la cosa, soprattutto all'inizio, poiché, date le ridotte dimensioni dello strumento, potrebbe capitarci che ci sfugga di mano rovinando a terra!
Inoltre, lo ricordiamo, sebbene l'ukulele si possa suonare comodamente seduti è uno strumento nato per essere suonato in piedi e senza supporti. Nulla di complicato tuttavia: con un po' di esercizio saremo in grado di sostenerlo tranquillamente.

LA POSIZIONE CORRETTA

Che noi siamo in piedi o seduti, l'ukulele va posizionato con la parte posteriore appoggiata allo stomaco e con il foro armonico in corrispondenza del centro del torace.
Deve essere inoltre quasi perpendicolare al corpo, sebbene le prime volte ci verrà istintivo "piegarlo" verso l'alto per avere completa visione della tastiera: in realtà non ne abbiamo bisogno, anzi, avremo in questo modo maggiore difficoltà a muovere le mani! Quindi meglio acquisire da subito una posizione corretta.

Ancora, il manico deve essere leggermente sollevato verso l'alto. In questa posizione la mano destra deve andare a sostenerlo nella parte inferiore tra il corpo e l'attaccatura del manico, come mostrato in foto.

Come si tiene un ukulele

SEDUTI: la coscia destra può essere utilizzata per poggiarci l'ukulele sopra.  
IN PIEDI : L'avambraccio destro andrà a trovarsi sulla parte superiore dello strumento creando così un secondo punto di fermo. Ovviamente mentre suoneremo questo sarà il punto di fermo principale.
LA MANO DESTRA: se abbiamo acquistato la posizione corretta, la mano destra andrà a ricadere tra l'attaccatura del manico e la parte inferiore del CORPO dell'ukulele: bene, è qui che andremo a suonare le corde (Figura 1).
LA MANO SINISTRA: Con il pollice e l'indice formiamo una "C" che andremo a posizionare dietro al capotasto; questo sarà il secondo punto di aggancio dello strumento. Aprendo la mano ci troveremo nella posizione mostrata in Figura 2, ovvero:
POLLICE: dietro al capotasto e quasi parallelo ad esso.
INDICE, MEDIO ANULARE, MIGNOLO: davanti alla tastiera, rispettivamente in corrispondenza dei primi quattro tasti.
NOTA BENE: i mancini devono invertire le posizioni delle mani e dell'ukulele.

Come si tiene un ukulele

ESERCIZI: SOSTEGNO DELL' UKULELE

ESERCIZIO 1 – SOSTEGNO CON LA MANO DESTRA (da eseguirsi in piedi)

Imbracciamo l'ukulele nella posizione corretta con tutte e due le mani. L'ukulele avrà in questo modo tre punti di sostegno (mano sinistra, mano destra, avambraccio destro).
Togliamo la mano sinistra: l'avambraccio destro faticherà un poco a sorreggere l'ukulele, ma quest'ultimo resterà al suo posto!!
Riprendiamo la posizione di partenza e cominciamo di nuovo. Facciamo qualche ripetizione ed alla fine l'ukulele rimarrà nella giusta posizione.

ESERCIZIO 2 – SOSTEGNO CON LA MANO SINISTRA (da eseguirsi in piedi)

Imbracciamo l'ukulele nella posizione corretta con tutte e due le mani. L'ukulele avrà in questo modo tre punti di sostegno (mano sinistra, mano destra, avambraccio destro).
Molliamo la stretta  con  il braccio e con la mano destra: l'ukulele tenderà a cadere verso il basso restando però ancorato alla C pollice-indice della mano sinistra, ondeggiando una o due volte, ma senza cadere; questo ci permetterà di trovare il giusto compromesso di forza nelle dita per non stancare la mano.
Riprendiamo la posizione di partenza e cominciamo di nuovo. Facciamo qualche ripetizione.

ESERCIZIO 3 – SOSTEGNO SENZA MANI (da eseguirsi in piedi)

Imbracciamo l'ukulele nella posizione corretta con tutte e due le mani. L'ukulele avrà in questo modo tre punti di sostegno (mano sinistra, mano destra, avambraccio destro).

Togliamo tutte e due le mani, aprendole: l'unico punto di sostegno resterà l'avambraccio; l'ukulele tenderà ad uscire verso l'esterno, ma conserverà la posizione corretta.
Riprendiamo la posizione di partenza e cominciamo di nuovo. Facciamo qualche ripetizione.

UKUS IN FABULA