Bruno Traverso Guitars e Shiva Audio Devices

Bruno Traverso Guitars e Shiva Audio Devices
Il 13 Giugno di quest'anno vi abbiamo annunciato l'apertura di un nuovo negozio di strumenti musicali della provincia pavese, dedicato in particolare ai chitarristi, Stazione Chitarre, store che abbiamo visitato trovando delle ottime sorprese sia a livello umano che come qualità dei prodotti in vetrina, tra i quali spicca sicuramente la grande attenzione per il made in Italy e le eccellenze del nostro paese.Oggi portiamo alla vostra attenzione due marchi italiani che sicuramente hanno già avuto modo di farsi conoscere nell'ambiente dei musicisti, cioé le chitarre realizzate dalla liuteria di Bruno Traverso e gli effetti a pedale marchiati Shiva Audio Devices.La produzione Bruno Traverso Guitar (BTG) si è ultimamente arricchita di una nuova linea di chitarre realizzata appositamente per Stazione Chitarre, strumenti che si pongono in una fascia di prezzo estremamente accessibile ma che proprio su richiesta del punto vendita non hanno tralasciato il concentrarsi sulla qualità delle componenti basilari, dall'hardware, all'elettronica, ai legni, dimostrando che realizzare uno strumento entry level non vuol dire per forza risparmiare su ciò che lo rende comunque un oggetto solido e duraturo.
Tra le specifiche troviamo, infatti, meccaniche Sperzel Trim-Lok, capotasti in grafite, pickups Mama ed altri particolari sicuramente non facili da avere su uno strumento di questo livello, il che non ne fa esclusivamente un modello "per iniziare", ma anche un'ottima soluzione come "spare guitar" o per sperimentare ed arricchire il proprio parco chitarre e le proprie sonorità.Tutte le chitarre sono ovviamente realizzate artigianalmente da Bruno Traverso, i 4 modelli presenti in negozio, oltre alle dotazioni di serie, sono corredati anche di custodia morbida imbottita e tracolla in pelle. Oltre a questi, Stazione Chitarre ci conferma che è ovviamente possibile ordinarne altri, ordinazioni che restano aperte anche per gli strumenti top di gamma della liuteria BTG, e che possono essere studiati nel dettaglio con i responsabili per creare il proprio strumento personalizzato.I pedali di Shiva Audio Devices, giovane azienda del padovano, stanno riscuotendo successo tra i chitarristi, legandosi anche ad artisti come Michael Thompson o Kristian Larsen. Nella loro produzione troviamo il Compulon, che si pone l'obiettivo di riprodurre l'effetto di un compressore studio in formato stompbox, da toni "sporchetti" e scuri valvolari, alla chiarezza e definizione del VCA americano; il Thousand eyes è invece un distorsore dal carattere particolare, pensato come fosse un vero e proprio canale lead di un amplificatore.Continuando a spulciare il catalogo troviamo poi il Misty Monkey, un overdrive con ben 5 controlli tra cui quello di "XBass" che gestisce il crossover delle basse frequenze che entrano nello stage di distorsione.
Concludiamo la nosra carrellata con l'Aureal Verb, un reverbero stereo digitale ma con il segnale dry lasciato al 100% analogico in parallelo, e con il B2, buffer e clean boost in un unico stompbox.Tutti i pedali Shiva Audio Devices sono ovviamente disponibili presso Stazione Chitarre, che, per chi non lo sapesse, è dotato di cabine insonorizzate per la prova di qualsiasi strumento con la dovuta calma e la concentrazione adeguata per apprezzarne ogni sfumatura sonora.
Sia per le chitarre Bruno Traverso che per i pedali Shiva sono in programma per Novembre/Dicembre alcune clinics presso lo store, quindi restate collegati sia al sito ufficiale di Stazione Chitarre che alle nostre news qui su MusicOff dove ne daremo certamente notizia!

Tags


Autore


Redazione

La redazione di MusicOff è composta da molte menti, molte persone, molti sforzi, che uniti riescono a creare questo magnifico mondo virtuale e il suo universo "editoriale", nella speranza di dare sempre il meglio, in totale trasparenza e onestà, in modo che Moff sia davvero per tutti un valore speciale!