Una giornata con Prase e le meraviglie degli impianti live

Una giornata con Prase e le meraviglie degli impianti live

Il 26 e il 27 settembre si è svolta una nuova edizione del Prase Rental Day che, grazie all'ottima preparazione e sincronizzazione dell'evento, è stata un grande successo sia per la parte informativa che per la parte commerciale.

Per l'evento, incentrato intorno a due modelli line array Turbosound e al sistema wireless Shure Axient Digital, si è impegnato tutto il team Prase a partire da Alessia Piccolo, event manager, e Davide Buonasorte, Sales Manager Retail & Rental, che si sono coordinati affinché i product specialist (in ordine alfabetico) Emanuele Lele Luongo, Ivan Omiciuolo e Matteo Barbaro potessero allestire e dar prova di tutte le potenzialità dei nuovi prodotti del catalogo rental.

Prase Rental Day: Allestimento del palco, line array e regia audio con Shure Axient e Turbosound Allestimento del palco, line array e regia audio

La demo si è svolta con i line array configurati per simulare la condizione standard di utilizzo di questo tipo di impianti, ossia in un campo profondo oltre 50 metri e largo il triplo del palco (12 x 8 m) con due torri layer laterali.

Per rendere il più realistica possibile la demo, oltre all'ascolto di alcuni brani selezionati e/o proposti dai partecipanti, era presente un'ottima band che ha permesso ai fonici di mettere le mani su un Midas Pro2 per fare il sound check della batteria. 

Il banco mixer Midas Pro2 Il banco mixer Midas Pro2

Alle strutture ai lati del palco erano sospesi l'array Liverpool TLX84 con 8 elementi doppio 8" e 2 driver a compressione in titanio da 1" ciascuno, con quattro sub 2x15" TLX215L a terra in configurazione end-fire, e l'array compatto Berlin TBV123 con 12" e 2 driver da 1" con cupola in alluminio supportato in basso da tre sub TBV118L in configurazione cardioide. Un ulteriore array Liverpool TLX43 con 4 elementi con doppio 4" in kevlar e 1 driver a cupola in titanio da 1" era distribuito sul palco per uso front fill.
Tutti gli impianti erano amplificati con potentissimi Lab Gruppen PLM12K44 e 20K44 che provvedevano anche a processare il segnale tramite i Lake incorporati.

Strutture laterali del line array Strutture laterali del line array

Le impressioni di ascolto sono state purtroppo condizionate dal forte vento che spirava da sinistra a destra e a volte verso il palco, ma c'è stato modo di farsi un'idea abbastanza precisa della qualità degli impianti e di capirne la gittata veramente interessante in entrambi i casi.
L'impianto maggiore Liverpool TLX84 offre (ovviamente... sennò perché lo avrebbero progettato?) una maggiore consistenza sonora in tutta la gamma e dà l'idea di scendere molto bene già con i soli elementi sospesi (infatti le specifiche li danno entro +/-3dB fino a 67Hz). 

Il compatto Berlin dalla sua ha, oltre il suono ben definito e una gittata di tutto riguardo nonostante le dimensioni contenute, la comodità di un impianto portabile con un furgone medio, facilmente frazionabile e utilizzabile per situazioni minori (locali, piazze sotto i 100mq, ecc) e senza dover incappare in finanziamenti "molto impegnativi".

Turbosound TFX-122M-AN Turbosound TFX-122M-AN

La sera, dopo un'interessante pausa con eccellente catering e selezione di vini presso l'adiacente punto di degustazione Sutto Wine, c'è stata l'esibizione della band Dire Straits Overgold, che ha mostrato grande valore musicale sia con i loro brani originali che come esecutori raffinati e precisi di canzoni dei Dire Straits e ci ha consentito di sentire gli impianti senza il disturbo del vento.

La mattina successiva è stata dedicata in gran parte al nuovo sistema di radiomicrofoni Shure Axient Digital con un'impressionante prova di funzionamento a lunga distanza, oltre 300 metri, effettuata da Ivan lungo il vialone della sede Prase Media Technologies, mentre Emanuele, Shure Certified Trainer, ci illustrava le schermate del software Wireless Workbench anche nella configurazione Quadversity, 4 antenne collegate al nuovo ricevitore quadruplo, per realizzare configurazioni multizona ed estenderne quindi ulteriormente la portata, il tutto efficacemente monitorato dall'AXT600.

La band sul palco e in primo piano i Turbosound Liverpool TLX43 La band sul palco e in primo piano i Turbosound Liverpool TLX43


Finita questa presentazione dettagliata abbiamo avuto modo di ascoltare nella grande sala demo dell'azienda (e senza vento), l'array Liverpool TLX43 con due sub TLX212L ognuno con doppio 12" e alimentato da un Lab Gruppen PLM12K44 per amplificare e processare i segnali provenienti dal compatto ma versatilissimo MIDAS M32.

Vista dal banco Mixer Midas Pro2 durante lo show serale Vista dal banco Mixer Midas Pro2 durante lo show serale

L'evento ben rappresenta l'attenzione che Prase pone sull'attività formativa, impegnata costantemente con il proprio team di professionisti e con il supporto dei propri endorser (fra i molti Enrico Santacatterina, Francesco e Alessandro Piovan e Serena Ottaviani) in fiere ed eventi instore.
L'azienda vanta, inoltre un vero e proprio programma di formazione denominato Prase Learning Tools, ricco di training e masterclass dedicati ai professionisti e agli appassionati del settore musicale.

L'auditorium Prase durante le dimostrazioni di Shure Axient Digital L'auditorium Prase durante le dimostrazioni di Shure Axient Digital

Ci fa piacere notare che la dinamica azienda creata e diretta da Alberto ed Ennio Prase continui a segnare il passo per il settore, dimostrando una notevole sensibilità alla comunicazione e all'informazione reale, perché tutto lo staff Prase è ben cosciente che spesso non bastano i dati tecnici per apprezzare la qualità e le prestazioni reali dei prodotti dell'audio professionale.

Prase Media Technologies Official Website