Un compressore "salvavita" in caso di mix e mastering

Un compressore "salvavita" in caso di mix e mastering

Nota non da molto al pubblico, la BeatSkillz si presenta sul mercato con alcuni plugin innovativi, caratteristici e pochi inclini alle emulazioni del mondo analogico. Oggi ci occupiamo di un loro compressore dalle caratteristiche creative degne di nota, che inserito in fase di mix e mastering aiuta non poco la correzione di eventuali errori di mix o l'enfatizzazione di alcune tracce, come vedremo di seguito.

Lo utilizzeremo oggi su un arrangiamento in lavorazione riguardante il prossimo album di Leonardo Anitori.

Analizziamo subito il plugin e oltre al pulsante di accensione che vediamo in alto a destra il primo pot è riferito ad un taglio sulle basse chiamato MUD Out da 0 a 50z. La sezione Boom invece aggiunge armoniche sui 60hz con picchi fino a 12db, perfetto per ingrossare cassa e basso. 
Thump invece enfatizza le frequenze da 100 a 400hz. 

Passando immediatamente sul lato destro abbiamo Crush che regola un Limiter interno, per cui schiaccia i transienti, mentre la funzione POP aggiunge una emulazione analogica al compressione, la sua "presenza" è evidenziata dal colore del logo centrale che si illumina in base all'intensità.

A seguire la bellissima funzione Stereo che enfatizza il panorama dello stereo appunto, un tool utile senza dover aprire un plug ulteriore. Ho lasciato per ultimi i controlli Heat e Airzz che rappresentano un enfatizzatore di armoniche come ad esempio SPL Vitalizer o KushAudio.
Come suggeriscono le parole stesse Airzz enfatizza le alte, mentre Heat aggiunge un'enfasi alle medio basse. I preset di base non sono male, ma vi consiglio di sperimentare.
Nel mio caso ho inserito Slam Daw nel bus della batteria dove possiamo enfatizzare il charlie, aggiungiamo un po' di punta alla cassa con Thump e allarghiamo la cassa sul basso con Boom. Attraverso l'uso di Stereo possiamo avere una Room della batteria più presente. Tutti i plug di Beatskillz hanno poi ovviamente un controllo Dry/Wet semplice ed intuitivo.

Un compressore "salvavita" in caso di mix e mastering

Clicca per visitare i JGR Studios di Jurij Ricotti

SlamDawg è leggero sulla CPU, utile sia sul mix sia sul mastering, racchiude le caratteristiche che sono presenti in altri plugins al prezzo di uno soltanto. Creativo ed utile è assolutamente consigliato per chi ama lavorare In-The-Box. A questo link potete scaricare la demo.

Non dimenticate di iscrivervi al mio canale YouTube e continuate a seguirmi su MusicOff per aggiornamenti settimanali sull'audio recording e lezioni gratis.