Come si diventa un fonico professionista?

Come si diventa un fonico professionista?

Come si diventa un ingegnere del suono professionista? Lo chiediamo a Tommy Bianchi in questo estratto dalla nostra lunga diretta streaming.

Quali sono i requisiti per diventare un bravo fonico e, soprattutto, il mondo odierno quali opportunità e/o difficoltà offre a chi si approccia a questo tipo di professione?
Il ruolo del sound engineer è sicuramente affascinante, purtroppo però oggi è spesso una strana "merce di scambio" in mano a persone, anzi, a personaggi che con questa professione poco o nulla hanno a che fare.

Ecco che quindi i due mondi separati, quello del professionista e dell'amatore, sono venuti a scontrarsi e spesso a confondersi, situazione alimentata da chi confonde sin troppo spesso l'home recording come una corsa al risparmio invece che come l'opportunità di fare esperienza prima di passare a un livello che è ancora a tutti gli effetti più elevato. Tecnicamente e professionalmente.

Per non farci traviare da articoli e video che magari propongono soluzioni per studi "a meno di X euro", come se invece che di un lavoro che ha a che fare con apprendimento, dedizione, capacità e arte si stesse parlando della televendita dei materassi, ascoltiamo le parole di Tommy Bianchi, un professionista vero (carta... anzi... "traccia" canta!) che può parlarvi non solo degli aspetti entusiasmanti, ma anche degli ostacoli che potreste incontrare sul vostro cammino.

Buona visione!


Commenta