Chitarre distorte e basse incontenibili, come fare?

Chitarre distorte e basse incontenibili, come fare?

Registrare le chitarre molto distorte non è mai facile, soprattutto nel range delle basse frequenze dove spesso... il troppo stroppia!

Ma niente paura, con il Mixing Trick di oggi vedremo come poter ovviare a qualsiasi problema riuscendo ad avere un suono d'impatto che però non strabordi eccessivamente nel mix generale. Lo faremo grazie a un approccio derivato da un ben noto produttore, che ci servirà ovviamente come spunto per poi valutare il mix che ci troviamo davanti e capire su che parametri possiamo operare (mai applicare sistematicamente la stessa tecnica in qualsiasi caso!).

Ci concentreremo sul tipico "bump" intorno ai 100/125 Hz, un aumento di una decina di dB che può essere molto dannoso e pressoché inutile ai fini del missaggio di una chitarra elettrica di questo tipo. La canzone che prendiamo in esame è di un gruppo assai famoso, i Papa Roach, una band che certo non è mai stata avara di distorsioni nei propri brani.
Le chitarre sono state prodotte totalmente in digitale e le registrazioni sono state seguite da Kevin Churko, fonico cresciuto nientemeno che alla corte di Mutt Lange, un nome che nel rock pesa come un macigno, basti pensare agli straordinari suoni degli album più belli degli AC/DC.

Che dire, con cotanto materiale a disposizione, non resta che divertirci e giocare le nostre carte migliori!


Commenta