Brainworks Console E ci aiuta a scaldare il suono dei mix

Brainworks Console E  ci aiuta a scaldare il suono dei mix

Emulare l'analogico è ormai la moda degli ultimi anni e Brainworks ha svolto un ruolo fondamentale in questa ricerca, portando sul mercato da tempo, plugin di emulazione di altissima qualità. La serie Console si arricchisce con Console E, una channelstrip SSL egregiamente emulata, al pari di quelle prodotte da Universal Audio e SSL stessa.

Console E è  un canale completo che ricrea tutte le caratteristiche timbriche e elettriche di un modello E ma con l'aggiunta di una sezione Comp direttamente emulata dalla serie G. Infatti l'interfaccia grafica oltre ad essere vicina all'aspetto reale del Channelstrip include alcune add on degne di nota, come il controllo di alcuni trimmer in grado di intervenire sull'HPF del compressore, l'incremento della distorsione armonica, etc.

Dall'alto a sinistra troviamo il controllo di filtro passa alto e basso, linkabile in side chain. La sezione di Compressione segue ed  selezionabile in modalità E o G dal pulsante in basso. Questa sezione ha inoltre un controllo fine attraverso trimmer come descritto prima, e la funzione Hystory ereditata dalle console Neve.

L'equalizzatore è uno dei punti di forza di questa emulazione, non proprio identico a quello della console analogica ma veramente simile, migliore dei diversi concorrenti. In questa sezione possiamo aggiungere l'emulazione dei filtri sui bassi della versione E (Manopole Marroni), oltre alla possibilità di inserirlo prima del compressore.

Nella sezione destra dell'interfaccia si trovano i controlli di Gain ed il VGain relativo alla quantità di rumore o controllo della soglia del rumore che la console analogica possiede naturalmente settanta a -90db. Ogni istanza può essere inserita in ogni canale del nostro arrangiamento con un limitatissimo peso sulla CPU, nel mio test l'ho applicato a 48 tracce incrementando lo stress del 20%. Ogni istanza avrà quindi una propria caratteristica timbrica selezionabili numericamente attraverso la stessa finestra oppure, cliccando sul pulsante ALL, verrà applicata una randomizzazione casuale su tutte le istanze dell'arrangiamento in maniera automatica.

Per il mix che ascoltate nel tutorial ho volutamente utilizzato soltanto i preset creati dalla Brainworks. In ultima analisi è stato aggiunto il pulsante di fase, un mute, e l'esclusione dell'emulazione analogica in favore di un controllo puramente digitale. Sul master bus ho utilizzato invece una configurazione parallela del compressore limitando la caratteristica di Smashing che l'SSL possiede e che lo ha reso famoso nella storia della musica.