XII AES Workshop Tecnologie per la Musica

XII AES Workshop Tecnologie per la Musica
L'Audio Engineering Society Inc è l'unica associazione professionale mondiale che unisce professionisti, studiosi, ricercatori ed appassionati nel campo dell'ingegneria audio e delle discipline affini, offrendo ai suoi associati nel mondo risorse educative, direzione e guida nello sviluppo di nuovi standard e tecnologie; l'idea alla base di ciò che è divenuta poi l'AES era stata proposta per la prima volta in una lettera da Frank E. Sherry, di Victoria Texas, nel numero di dicembre 1947 della rivista Audio Engineering.Quindi CJ LeBel, un fonico e consulente audio di New York, pubblicò una lettera per informare che un gruppo di professionisti del settore audio aveva già discusso tale argomento e che pertanto erano interessati a tenere una riunione organizzativa. La riunione organizzativa si tenne presso gli studi RCA Victor di New York il 17/02/1948, il vice presidente LeBel parlò per primo sottolineando la natura professionale e non commerciale dall'organizzazione. Proseguì il vice segretario Norman Pickering parlando della necessità di un'organizzazione professionale che potesse favorire lo scambio di conoscenze in questo campo in rapida evoliuzione ed il gruppo decise di fondare la Audio Engineering Society. L'11 marzo ci fu la prima riunione tecnica dei membri dell'AES seguita da circa 3500 partecipanti, con ospite d'onore Harry F. Olson, un fonico di primo piano e scienziato della RCA nonché autore di Acoustical Engineering, la bibbia di allora (ed un riferimento spesso ancora attuale) per i problemi della fedeltà dei sistemi di registrazione/riproduzione.Da allora l'AES è anche il forum mondiale per lo scambio di informazioni creative e scientifiche nella sfera dell'ingegneria audio e delle discipline affini, e continua a promuovere e sostenere l'interazione tra le persone, attraverso le reti telematiche, gli incontri organizzati dalle Sezioni Locali a quelli internazionali come le conferenze ed i convegni annuali. L'AES annovera tra i suoi membri ingegneri e tecnici del suono impegnati in studi di registrazione, di masterizzazione, tecnici di radiodiffusione, ricercatori, esperti di acustica, progettisti di impianti, progettisti di DSP, direttori tecnici, sistemisti, consulenti, installatori, educatori e altre figure professionali.L'associazione all'AES prevede una quota di iscrizione annuale come contropartita c'è la partecipazione ad un'organizzazione mondiale di professionisti, studiosi e ricercatori che rappresentano tutte le aree dell’industria audio e l'opportunità di essere aggiornati in tempo reale sulle più attuali ed innovative tecnologie, sulle attività dei partner e dei soci AES e di approfondire la scienza e la tecnica dell'audio professionale.In occasione della Assemblea Generale dei Soci AES Italia si svolgerà anche il XII Workshop Tecnologie per la Musica - Audio Digitale e Musica Elettronica, un appuntamento biennale fisso per artisti, studiosi e progettisti. Si svolgerà presso l'Aula del Chiostro della Facoltà di Ingegneria di via Eudossiana 18 il prossimo 24 Giugno 2015 a partire dalle ore 09:30. Lo scopo del convegno è quello di far incontrare esperti per discutere su argomenti di ricerca di frontiera legati alle nuove tecnologie della musica e dell’audio (suono, musica, registrazione e riproduzione sonora, percezione acustica, aspetti culturali e sociologici, comunicazione auditiva, linguaggi musicali, strumenti musicali acustici ed elettronici).Durante la giornata interverranno 8 relatori che affronteranno differenti argomenti, dalle nuove modalità compositive alla sintesi del suono, dalla prototipazione rapida per il signal processing all'analisi dei modelli fisici per la simulazione. Dopo l'assemblea dei soci AES tutti gli intervenuti sono invitati al concerto serale nel chiostro della facoltà dalle 21:00, con esecuzioni acustiche, elettroniche ed audiovisive. Sarà effettuata una registrazione sonora live dell’evento con metodi microfonici per l’audio spazializzato, coordinata dagli ingegneri del suono dell'AES-Italia. Il workshop è promosso con il patrocinio di AES-Italia, la collaborazione del Conservatorio L. Refice di Frosinone e della Federazione CEMAT di Roma.Programma: Mattina:
Nicola Bernardini, "Creatività Musicale e Ricerca Scientifica", Scuola di Musica Elettronica, Conservatorio "S.Cecilia" Roma.
Enrico Cosimi, "L'incarnazione di un classico: Minimoog Model D. Come estrarre l'indispensabile dalla struttura di sintesi sottrattiva analogica in regime modulare", Università di Roma - Tor Vergata.
Gianni Giudici, "Emulare l'organo Hammond: la clonazione dell'imperfezione", Studiologic.
Eugenio Giordani, "Didattica, composizione, fast prototyping e "dsp engine" per applicazioni iOS con Csound e CsoundQt", Conservatorio "G. Rossini" Pesaro.
Francesco Castagna , "Jürgen Schmitz: la genialità in azienda", Korg Italy.
Pausa (colazione offerta  per soci AES)

Pomeriggio:
Alessandro Cipriani, Maurizio Giri, "Costruire plug-in per Max for Live", Conservatorio di Musica "L. Refice" di Frosinone.
Mike Gazzaruso, Lorenzo Curia, "L’importanza dell’analisi di modelli analogici nella creazione di DSP software", Devoloop, Srl.
Fabrizio Bianco, Flavio Ibba, "Composizione e Produzione con le nuove tecnologie", Accademia Teatro Alla Scala, RedRose Production.  Ore 18:00 - Assemblea generale soci AESSera:
Ore 21:00
- presso il Chiostro della Facoltà di Ingegneria di San Pietro in Vincoli, Roma, è previsto un concerto, con il seguente programma:
"Bach al quadrato", concerto a cura di: Mo Francesco Fiore (viola), Mo Gianluca Giganti e Mo Emilio  Mottola (violoncello).
"FLEE"  - Frosinone Laptop & Electroacoustic Ensemble, Conservatorio "L. Refice" di Frosinone.
"De Sica racconta ancora" opera audiovisiva programma ed esecuzione curati dal Conservatorio "L. Refice" di Frosinone.Sarà eseguita una registrazione sonora live dell’evento con metodi microfonici per l’audio spazializzato, coordinata dai fonici dell'AES Italiana.Francesco Passarelli