Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi

Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi

Negli ultimi anni è diventato molto più semplice viaggiare, soprattutto per la grande quantità di nuove compagnie aeree e dei prezzi molto più bassi di venti anni fa; chi suona e va in giro come me con la chitarra, ha purtroppo una preoccupazione in più che non è sempre facilmente risolvibile.
Altro disagio è il fatto che, avendo sempre la chitarra, anche un normale trolley va imbarcato con attese del bagaglio all'arrivo e maggior rischio di smarrimento. Quindi, noi non possiamo viaggiare rilassati come chi va in vacanza! 

Infatti, ogni volta che viaggio devo sapere con con che compagnia vado, se è nuova e non la conosco devo raccogliere più informazioni possibili. Oltre a questo devo sapere che modello di aereo è perché in alcuni casi la chitarra non sta nella cappelliera.

Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi

Se non conosciamo la compagnia ci sono vari modi per informarsi:

  • Leggere i forum è uno di questi; ovviamente non bisogna spaventarsi troppo se qualcuno racconta di una brutta esperienza perché magari quest'ultima potrebbe essere anche l'unica però possiamo partire già con un idea di qualcuno che ha già viaggiato con la chitarra con quella compagnia.
  • Un altro modo è quello di leggere nel sito della compagnia il regolamento e capire cosa dice. A volte, nonostante il regolamento dica che non è possibile portare oggetti over size, si può tentare ugualmente ma sappiate che se il personale vi vieta di portare lo strumento, non potete far altro che soccombere perché il regolamento dice quello. Tuttavia a volte basta insistere un po'.
  • Si può anche telefonare ad un numero di informazioni e cercare di capire attraverso il personale, ma c'è chi dice una cosa e chi ne dice un altra... meglio fare un lavoro incrociato.

Ovviamente, se la chitarra è di grandi dimensioni (acustica, archtop... ) è assolutamente rischioso andare con custodia rigida, che ne aumenterebbe le dimensioni con conseguente peggioramento della situazione; è consigliato quindi portare una soft case.
In questo caso però, se la fortuna non vi assiste e la chitarra va in stiva seppur tra bagagli fragili, il rischio di rottura è alto. Quindi, la scelta della custodia può essere un bel dilemma!

Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi

Un'ingegnosa soluzione, purtroppo non facilmente rintracciabile online (e non così universale e comoda se ci si pensa...)

Io ho una custodia tipo flight case che sicuramente è molto sicura, però non mi sono mai fidato ugualmente ad imbarcarla, soprattutto nei voli con lo scalo dove verrebbe sbattuta a destra e sinistra con anche il rischio di smarrimento o furto. Infatti a volte ho atteso a volte per 2/3 giorni prima di riprendere la valigia smarrita, provate a pensare se assieme ci fosse stata anche la chitarra?!? In ogni caso, se metti la chitarra in stiva, allenta le corde perché lo sbalzo di pressione e temperatura potrebbero danneggiare seriamente lo strumento.

Una volta raccolte le informazioni, o anche se conosciamo la compagnia, non è detto che i problemi siano finiti. Il problema principale è quello di passare il check in. A volte si può nascondere lo strumento, però il personale del check-in spesso lo ritroviamo a ritirare le carte di imbarco con rischio di essere riconosciuti come "furbetti". La cosa migliore e scegliere (se ci riusciamo) il viso che comunichi relax e generosità e fare da lui/lei il check-in.

A volte il personale ci dice che è permesso un solo bagaglio a mano e che il volo è pieno. Ecco, non vi opponete, sorridete e chiedete per favore. Se alzate la voce la loro posizione di potere vi ostacolerà ancor di più. Se invece fate capire che comandano loro e voi chiedete semplicemente una cortesia, avete più possibilità di cavarvela.

A volte mi chiedevano se ero disposto a metterla in stiva nel caso non ci fosse stato posto a bordo (ragionamento assurdo perché loro hanno davanti il numero di persone che salirà) io ovviamente dicevo di si anche se mai e poi mai gliel'avrei permesso. Questo serve semplicemente a dargli (o fargli credere di dargli) il potere.

Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi

Immagine dal video di protesta del musicista Dave Carroll (clicca per vederlo)

Un posto per la chitarra si trova sempre: Armadietto verticale del personale, una sedia vuota (che comunque c'è sempre) oppure dietro l'ultima fila di alcuni modelli di aerei (Easy Jet ad esempio) c'è uno spazio sicuro in cui mettere la chitarra (tra poltrone e parete) e in quella fila i sedili non sono reclinabili, quindi nessun rischio.

Una volta ad un check-in non ho resistito ed ho fatto notare che la chitarra deve sempre avere un posto anche se il volo è pieno; questo perché, un trolley può sempre andare in stiva mentre uno strumento no. Quindi, magari potrebbero mettere due trolley in più in stiva e lasciare il posto allo strumento. Ma vai a discutere... non ne esce niente!

Una volta saliti in aereo i problemi non sono finiti! Intanto il personale può nuovamente fare storie. Una volta (non ricordo con che compagnia) una hostess diceva che la cappelliera non si chiudeva bene perché non ci stava la chitarra, dicendo che doveva andare sotto. Ho provato io e con un po di impegno magicamente si è chiusa.

Bisogna anche stare attenti che gli altri passeggeri, per fare stare a tutti i costi  il trolley, non lo spingano con forza contro la chitarra, magari contro il manico (praticamente succede quasi ogni volta) quindi, mi allontano dallo strumento solo dopo che le cappelliere vengono chiuse.

Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi

Qui sotto un po' di compagnie con cui ho viaggiato ed un commento a riguardo:

Alitalia

La compagnia italiana a volte può creare problemi. Molte volte mi sono trovato a discutere con il personale al check in, alla fine sono sempre riuscito a portarla a bordo ma spesso insistendo e facendo finta di essere d'accordo a metterla in stiva nel caso non ci fosse stato posto. Ognuno dice una cosa diversa e non si capiscono mai le regole. Diciamo che va un po' a fortuna ma il lato positivo è che a volte, facendo il check in online mi sono portato sia trolley che chitarra a mano. Tanto saltando il check in in aeroporto, una volta dentro è difficile che ti mandino indietro. Quindi si va da un estremo all'altro. Comunque alla fine dei conti Alitalia per la chitarra può andare.

Ryan

Anni fa si poteva portare la chitarra, poi hanno cambiato le regole. Proprio nel bel mezzo del cambiamento, stavo andando in Spagna e uno steward (mooooolto nervoso) ha visto la chitarra e me l'ha voluta mettere sotto a tutti i costi. Era inglese o irlandese. Ho litigato e discusso un quarto d'ora e l'aereo non partiva per questo problema. Si stavano innervosendo anche i passeggeri ed ho dovuto dargli lo strumento. Tutto ok per fortuna. Adesso è molto semplice: compri un posto per la chitarra con titolo "item seat" e non hai problemi. Fate i vostri conti e scegliete.

Easy Jet

Su easy lo strumento è permesso se rispetta queste misure: 30 cm x 120 cm x 38 cm. Spesso al check in uscivano e mi misuravano la chitarra con centimetro da sarta. In ogni caso, se porti la chitarra a bordo devi imbarcare la valigia e per quello dovrai pagare. Consultate le tariffe in costante cambiamento.

Vueling

Io se posso la evito. Impossibile portare lo strumento e compagnia scadente.

Emirates

Una delle migliori compagnie sia per comodità che per servizi. Mai avuto da discutere per la chitarra, anzi, sembra quasi che non la notino nemmeno.

Aeroflot

Compagnia russa molto valida, nessun problema a portare lo strumento.

Brussels Airlines

Anche qui, ho avuto a volte da discutere perché secondo loro dovrei comprare un biglietto per la chitarra. Prestare attenzione.

KLM

Nella media sono abbastanza permissivi ma non amo questa compagnia

Delta

Nessun problema a portare la chitarra, molto comprensivi.

Tap Portugal

Compagnia portoghese abbastanza economica ed utile per andare in Brasile, ma poco affidabile: ritardi continui (e quindi perdite di coincidenze e lunghissime attese in aeroporto). Tutto sommato non ho avuto problemi per la chitarra.

Airfrance

Qui va molto a fortuna in base alla persona che incontriamo. A volte però le sorprese non finiscono mai. Ad esempio, su un Parigi-Los Angeles su airbus A380 (l'aereo più grande di tutti, quello a due piani) non ho trovato posto perché le cappelliere sono tutte più corte di una chitarra; il volo era pienissimo e con grandi preghiere mi hanno messo la Gibson L5 nell'armadietto dei piloti! Quindi chitarristi, prestate attenzione a questo modello di aereo.

British Airways

La compagnia britannica a volte crea problemi per la chitarra. Soprattutto all'aeroporto di Londra entrando al metal detector ci sono controlli (a prescindere dalla compagnia) fatti da personale molto rigido che possono vietare la chitarra come bagaglio a mano.

Iberia

Compagnia abbastanza decadente per servizi e aeromobili, la chitarra però l'ho sempre portata sia su tratte brevi che lunghe come per andare in America Latina.

South African Airline

Se hai la chitarra evita questa compagnia!!! Non permettono lo strumento a bordo.

Taca

Compagnia centro americana molto valida e nessun problema con la chitarra.

Copa

Idem come sopra.

Gol

Compagnia low cost brasiliana per voli interni. Imbarchi e servizi un po' trasandati ma anni fa la chitarra era ammessa.

Avianca

Compagnia colombiana, nessun problema con la chitarra.

Thai

Presa poche volte ma servizi molto validi e gentilezza che contraddistingue i tailandesi. All'epoca nessun problema con lo strumento.

Jetairways

Compagnia indiana per voli interni. Molto tranquilli e permissivi per la chitarra. I controlli però sono molto accurati e ripetuti. Preparatevi ad aprire tutto. 

Qui una serie di modelli di aereo in cui la chitarra non entra nella cappelliera:

  • tutti gli Embraer 
  • tutti i Bombardier 
  • ATR 42 
  • Airbus 380 
  • tutti quelli con meno di 70/80 posti a sedere

Buon viaggio! 

Alessio Menconi Official Website
Leggi il Blog

Viaggiare in aereo con la chitarra senza rischi